/ Politica

Politica | 16 ottobre 2019, 07:16

Italia Viva: da Cuneo alla Leopolda di Firenze a fianco di Matteo Renzi

Il maggior numero di iscrizioni giunge in questo momento dall’Albese, dove i comitati sono coordinati dal sindaco di Verduno Marta Giovannini. Floriano Luciano, che segue l’area Cuneo-Saluzzo: “Sono particolarmente soddisfatto dell’adesione di due big dell’agroalimentare saluzzese"

Italia Viva: da Cuneo alla Leopolda di Firenze a fianco di Matteo Renzi

Il fine settimana sarà caratterizzato da due eventi politici di portata nazionale che coinvolgono anche il territorio: la manifestazione di sabato a Roma, lanciata dalla Lega di Matteo Salvini, cui hanno aderito Forza Italia e Fratelli d’Italia, e l’evento di Matteo Renzi alla Leopolda di Firenze, da venerdì a domenica, dove si terrà a battesimo la nuova formazione “Italia Viva”, che scaturisce da una nuova scissione del Pd.

Spiega Floriano Luciano, uno dei due coordinatori cuneesi: “Sarà una manifestazione in cui si presenteranno e discuteranno proposte concrete per l’Italia, un vero e proprio “piano industriale” per il nostro Paese, a cui potremo contribuire con proposte e suggerimenti. Personalmente – aggiunge - sono interessato, fra il resto, a proporre alcune modifiche alle normative vigenti nel comparto agroalimentare, penso in primis, per essere concreti, alla questione dei tempi biblici con cui si paga la frutta agli agricoltori, possibilità che risiede in un vecchio decreto legge di 40 anni fa, di cui forse è giunto il momento di tornare a parlare”.

A livello provinciale saranno almeno una trentina a prendere parte all’evento di Firenze, ma negli ultimi giorni pare che i numeri stiano aumentando.

Frattanto, nei giorni scorsi, l’altra coordinatrice, Marta Giovannini, sindaco di Verduno, che si occupa dell’area albese e braidese, ha lasciato tutte le cariche che ricopriva nel Pd.

Ad oggi è proprio l’area albese a registrare il maggior numero di adesioni, dove, in una settimana, in un comitato locale, si sono iscritte oltre 35 persone.

“Nel resto della provincia – affermano i promotori dei comitati - c’è interesse e le adesioni sono in crescita; da lunedì poi ci sarà “Italia Viva” e inizierà un’altra storia”.

Aggiunge ancora Luciano: “La soddisfazione maggiore, avuta in questi ultimi giorni, è la conferma di partecipazione alla Leopolda di due big dell’agroalimentare saluzzese, i cui nomi non posso ancora svelare, non per reticenza, ma per rispetto nei loro riguardi e nei confronti di quanti sono interessati a capire se un’altra strada sia possibile per la politica italiana. Io – risponde Luciano - sono fermamente convinto di sì: abbiamo tempo davanti e guardiamo al futuro. Per questo – conclude - sono contento soprattutto dei tanti giovani “millenials” che mostrano interesse alla nostra proposta e che noi faremo di tutto per coinvolgere”.

 

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium