/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2019, 18:15

Alba, cinghiale sulla carreggiata nuovamente causa di un incidente in tangenziale

Il fatto pochi minuti prima delle 7 di questa mattina, mercoledì 16 ottobre, nel medesimo tratto in cui lo scorso 12 agosto perse la vita Lorenzo Margaria, 59enne agente di commercio di Guarene

La tangenziale di Alba, in un'immagine di repertorio (da Google)

La tangenziale di Alba, in un'immagine di repertorio (da Google)

Sarebbe stata l’improvvisa comparsa di un ungulato sulla carreggiata la causa dell’incidente che, alle ore 6.50 circa di questa mattina, mercoledì 16 ottobre, ha coinvolto un veicolo di passaggio sulla tangenziale albese, a poca distanza dal distributore di carburante che, sulla direttrice per Asti, precede di qualche centinaio di metri l’uscita Alba Ovest.

Secondo le informazioni raccolte dal nostro giornale e confermate dal Comando provinciale dei Carabinieri di Cuneo (sul posto è intervenuta una pattuglia della stazione del comando albese), il sinistro ha coinvolto un solo veicolo, appartenente a una ditta di sorveglianza privata, il cui conducente non ha potuto evitare l’impatto con l’animale. Il guidatore è uscito illeso dallo scontro, mentre notevoli sarebbero i danni materiali causati al veicolo.

Il tratto – che come tutta la superstrada albese risulta priva di barriere o protezioni esterne – risulta lo stesso nella quale lo scorso 12 agosto un’analoga evenienza era stata la causa dell’uscita di strada che causò la morte di Lorenzo Margaria, 59enne guarenese, agente di commercio per la Miroglio Fashion di Alba, finito fuori strada alla guida della sua Audi per evitare il branco di animali che si era improvvisamente parato contro (leggi qui), mentre il conducente alla guida di una Fiat Tipo che viaggiava nell’opposta direzione di Cantina Roddi usciva miracolosamente illeso dallo scontro con uno degli animali.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium