/ Politica

Politica | 14 ottobre 2019, 07:45

Michele Pianetta: “Ora serve una legge elettorale che dia garanzia alle periferie”

Il giovane vicesindaco di Villanova Mondovì, che in settimana potrebbe essere designato alla vicepresidenza dell’Anci Piemonte, interviene sulla questione del taglio dei parlamentari

Michele Pianetta: “Ora serve una legge elettorale che dia garanzia alle periferie”

Mentre i sindaci dell’Ancpi (Associazione dei Piccoli Comuni), di cui è presidente da vent’anni la sindaca di Marsaglia Franca Biglio, hanno concluso ieri - domenica 13 ottobre - nella capitale i lavori della loro convention durata tre giorni, la politica cuneese comincia a realizzare la ricaduta che il taglio dei 345 parlamentari, votato alla Camera, avrà per le aree periferiche, a cominciare proprio dalla provincia Granda.

In settimana dovrebbe riunirsi l’Anci Piemonte per ultimare lo staff di vertice ed è probabile che alla vicepresidenza venga designato il giovane vicesindaco di Villanova Mondovì Michele Pianetta, il quale interviene proprio su questo tema.

“Mi auguro – afferma - che il taglio dei parlamentari non pregiudichi la rappresentatività dei territori, specialmente di quelli più isolati e periferici, che rischiano di essere ancora una volta penalizzati. Occorre pensare all’introduzione di misure che servano a mitigare gli effetti negativi della manovra. Sono fermamente convinto – aggiunge il giovane amministratore - che tutti i territori, ed in particolare quelli rurali e montani, abbiano il diritto di essere rappresentati in modo equo in Parlamento. Ne va del concetto stesso di democrazia. Il mio auspicio – conclude Pianetta - è che, nell’ottica del contenimento della spesa pubblica, il logico processo di razionalizzazione coinvolga innanzitutto i capoluoghi più grandi e le metropoli”.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium