/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 12 settembre 2019, 17:26

Giacomo Badellino è il nuovo presidente dell'associazione Valorizzazione Roero

"In segno di unità e con la collaborazione di tutti, per far crescere il Roero sarà importante lavorare per creare sinergia tra gli operatori delle categorie imprenditoriali"

Giacomo Badellino è il nuovo presidente dell'associazione Valorizzazione Roero

 Alla presenza di numerosi Sindaci de Roero e dei rappresentanti delle associazioni operanti sul territorio, Giacomo Badellino, sindaco di Santa Vittoria d'Alba, è stato eletto presidente dell'associazione Valorizzazione Roero.

La cerimonia si è svolta nel corso della riunione svoltasi mercoledì 11 settembre scorso nella sala della Confraternita di San Francesco. 

Badellino, succede a Silvio Artusio Comba, dimissonario dopo la nomina di presidente dei Sindaci del Roero che commenta: "In questa fase c'è bisogno di dedicare più tempo alla valorizzazione, quindi, mi sembrava più corretto lasciare il timone a Giacomo Badellino. Abbiamo fatto un lavoro iniziale, più coscienti dei valori che abbiamo sul territorio. Ora si tratta di sviluppare questi due anni di lavoro. Credo che, Giacomo, sia la persona più giusta, perché ha iniziato con me, tutto il periodo iniziale dal 2017 ad oggi. Sicuramente raccoglierà i successi che merita".

Il neo presidente Badellino fa sapere che prossimamente verrà modificato lo statuto per poter ampliare il direttivo: "Invito i colleghi ad un maggiore impegno per la diffusione e la promozione delle eccellenze del Roero (biodiversità, cultura, arte, storia, monumenti, paesaggio unico nel suo genere). In segno di unità e con la collaborazione di tutti, per far crescere il Roero sarà importante lavorare per creare sinergia tra gli operatori delle categorie imprenditoriali".

 Il presidente onorario dell'Associazione Valorizzazione Roero e direttore Sito Unesco, dott. Roberto Cerrato: "Penso sia fondamentale valorizzare il territorio sostenendo i progetti dell'associazione e aumentare la comunicazione sia a livello nazionale che internazionale. Inoltre, si devono coordinare gli eventi dei vari Comuni, anche per evitare sovrapposizioni che disperderebbero i visitatori".

T.F.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium