/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 10 settembre 2019, 09:25

Bra, un carosello di bambini alla tradizionale benedizione mariana del 9 settembre (FOTOGALLERY)

Calato il sipario sulla patronale della Madonna dei Fiori. Il grazie ai tanti volontari, motori della festa

La folla di fedeli sul sagrato del Santuario nuovo

La folla di fedeli sul sagrato del Santuario nuovo

Un pomeriggio di grande partecipazione, una festa di tutti! Dopo gli intensi giorni della Novena e la solenne celebrazione della Madonna dei Fiori, lunedì 9 settembre Bra si è nuovamente data appuntamento al Santuario nuovo per l’attesa benedizione dei bambini.

Una tradizione che rivive annualmente e che è in grado di unire diverse generazioni sotto il segno della fede e dell’amore. Erano particolarmente invitati i bambini e i giovani, ma è sempre una buona opportunità anche per i più grandi. I pensieri espressi dal parroco di San Giovanni, don Gilberto Garrone, e dal diacono Giorgio Fissore, sono stati irradiati dalla preghiera e dall’aspersione con l’acqua benedetta, che ben avviano al nuovo ciclo scolastico e lavorativo.

Un momento molto sentito dalle famiglie e caratterizzato dal carosello di passeggini che hanno stipato la chiesa, insieme a nonni, nonne, zii e zie, confusi in mezzo ai bambini, a farsi portavoce della loro spensieratezza.

Riti ogni mezz’ora a partire dalle 14.30 con un viavai interminabile di gente. E con l’ultima benedizione delle 17.30 ha avuto il via anche il lancio di centinaia di palloncini colorati, distribuiti senza sosta dal personale del Santuario fin dal primo pomeriggio. Quest’anno i palloncini sono andati molto lontano, complice il vento che ha soffiato forte, in guisa di alito sulle candeline della torta.

Poi ci sono storie bellissime da raccontare, come quelle dei numerosi volontari che si sono dati da fare con grandi sorrisi e molta pazienza per tutto il tempo della patronale e in diversi ambiti d’azione.

La festa, quindi, è diventata uno strumento per rafforzare il senso di comunità e per riscoprire quell’energia e quell’operosità che hanno sempre contraddistinto la realtà del Santuario braidese, grazie alle numerose iniziative organizzate.

A partire dal banco di beneficenza, attivo tutti i giorni della Novena e nelle ore calde della solennità. Qui, la compagine di veterani va arricchendosi, di anno in anno, dell’aiuto dei giovani, desiderosi di partecipare e di vivere l’atmosfera di gioia che si crea sotto il tendone.

Affiatamento e spirito di servizio hanno rappresentato la cifra distintiva dei gruppi locali della Protezione Civile e dei Carabinieri in congedo. Senza dimenticare le associazioni cittadine tra cui figurano il Granello di Senape e il Centro di Aiuto alla Vita che, fino all’ultimo, hanno presidiato il sagrato del Santuario nel nome di un impegno sociale sostenuto quotidianamente e con generosità. Perché, come diceva il compianto don Sergio Boarino, “la festa della Madonna dei Fiori è tutti i giorni”.

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium