/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 07 settembre 2019, 18:17

Cade nei boschi di Oncino mentre cerca funghi e urla a lungo "aiuto". Una donna lo sente e allerta i soccorsi: è salvo

E' successo intorno alle 16 di oggi (sabato), mentre sul versante opposto della vallata erano in pieno corso le ricerche del 65enne disperso da giorni, alla Vardetta di Paesana. L'uomo, con una probabile frattura alla gamba, trasportato al Santissima Annunziata di Savigliano

Il recupero del cercatore di funghi caduto nei boschi di Oncino

Il recupero del cercatore di funghi caduto nei boschi di Oncino

Con le operazioni di ricerca disperso a Santa Lucia della Vardetta (Paesana) pienamente in corso, nel pomeriggio è giunto un nuovo allarme per un ferito in alta Valle Po.

Una donna ha contattato, poco dopo le 16, la sede della Croce rossa di Paesana, sostenendo che - a Oncino - sentiva delle urla di un uomo provenire dal bosco, all'altezza della borgata Comba, chiedendo aiuto.

La donna è stata messa subito in contatto con la centrale operativa dell'emergenza sanitaria e del Soccorso alpino. Dalla sede della Croce rossa di Paesana è immediatamente partita una squadra del Sasp (supportate anche da alcuni mezzi della Croce rossa), che aveva da poco terminato le ricerche alla Vardetta, per recarsi a Oncino. 

Nel frattempo, anche dalla Vardetta, sono partiti rinforzi, sia del Soccorso alpino, della Guardia di Finanza che dei Vigili del fuoco. Da Grugliasco, la centrale operativa del Sasp ha disposto l'invio dell'elisoccorso, in rientro da un intervento del Torinese.

I soccorritori, giunti a Oncino, hanno individuato il luogo dove si trovava il ferito, un cercatore di funghi caduto in un dirupo scosceso. L'uomo, che nella caduta potrebbe aver riportato una frattura ad una gamba, è stato stabilizzato e poi issato a bordo dell'elisoccorso. Fortunatamente la donna si è accorta delle sue urla, dal momento che il ferito ha a lungo chiesto aiuto gridando e che, qualora non fosse stato sentito, avrebbe passato tutta la notte all'addiaccio.

I sanitari presenti sul mezzo aereo ne hanno disposto l'immediato trasferimento presso l'ospedale "Santissima Annunziata" di Savigliano.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium