/ Solidarietà

Che tempo fa

Cerca nel web

Solidarietà | 22 agosto 2019, 18:21

Concluso, a Valdieri, il soggiorno alpino de La Carovana di Alba

Nel corso dell'anno, per la storica associazione albese, attività di domiciliarità e di animazione del tempo libero con laboratori di teatro e arte, feste e incontri di formazione

Concluso, a Valdieri, il soggiorno alpino de La Carovana di Alba

L’Organizzazione di Volontariato “La Carovana” opera a sostegno delle persone disabili e delle loro famiglie, sul territorio di Alba e di diversi comuni della zona Langhe e Roero. La storica associazione coinvolge numerosi volontari promuovendo, nel corso dell’anno, attività di domiciliarità e di animazione del tempo libero: laboratori di teatro e arte, feste e incontri di formazione.

L’iniziativa più importante e attesa è il soggiorno estivo a Valdieri, quest’anno realizzato grazie anche al generoso contributo della Fondazione Intesa SanPaolo Onlus. Il campo estivo si ripete da circa quarant’anni presso la struttura “Soggiorno Alpino” della Caritas Albese a Valdieri e quest’anno si è svolto nel periodo dall’ 8 al 16 agosto 2019. La partecipazione ha superato il centinaio di persone, fra cui oltre cinquanta disabili assistiti dai volontari dell’OdV ventiquattro ore al giorno in un rapporto di 1 a 1. Per molti partecipanti si tratta di un’importante prova di autonomia, senza la presenza dei genitori e fuori dell’abituale contesto di vita.

Il campo può contare sul valido impegno di un gruppo di “vecchi” volontari che non hanno perso, nel tempo, la voglia di proporre ogni anno idee nuove e stimolanti per rendere ogni “Valdieri” un’esperienza unica. Nella fattispecie, il filo conduttore di quest’ultima edizione del Campo Carovana è stato “Il giro d’Italia”: i partecipanti si sono sfidati ogni giorno in giochi e percorsi a piedi, in bici o in carrozzina per conquistare la sudata maglia rosa e gli altri non meno ambiti riconoscimenti, come la maglia bianca dei “giovani” e la maglia blu degli “scalatori”. Hanno reso speciale il soggiorno le attività serali a ritmo di musica, le passeggiate al fiume, le uscite al mercato di Cuneo e al Real Park; non sono mancati i momenti di riflessione e di preghiera quotidiana, con gli spunti di Don Luigi Alessandria e Suor Liliana Renaldo.

"Nel corso del campo abbiamo ricordato gli amici che hanno raggiunto La Carovana del cielo, in particolare Marco Brovia e Gianni Testa. I partecipanti, alla fine del campo, hanno valutato questa esperienza in modo molto positivo - affermano i responsabili dell'associazione -. Dalla verifica è emersa da parte dei volontari la soddisfazione per il clima di positiva collaborazione che si è creata, l’attenzione silenziosa e la disponibilità di tutti verso le persone in difficoltà che spesso precedeva le richieste esplicite. Altro motivo di orgoglio è stato l’essere riusciti a coinvolgere tutti i partecipanti nelle attività, soprattutto le persone disabili alla prima esperienza a Valdieri (quest’anno erano particolarmente numerose). Ci stanno poi a cuore soprattutto le emozioni vissute dai ragazzi disabili: chi ha partecipato per la prima volta al soggiorno ha manifestato entusiasmo, soddisfazione profonda e il desiderio di poter ripetere l’esperienza. Alcuni genitori sono stati piacevolmente sorpresi dall’entusiasmo dei figli e da come questa loro prima esperienza di vita senza di loro sia stata così positiva. Non meno soddisfacente è stata l’esperienza per chi partecipa al campo da tanti anni e aspetta sempre con impazienza di poter ripetere l’esperienza e ritrovare i vecchi amici".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium