/ Eventi

Eventi | 14 agosto 2019, 12:46

Il funambolo Andrea Loreni "a passeggio" sopra il santuario di Castelmagno

Domani 15 agosto alle 16. Sarà accompagnato dalla musica dei Lou Dalfin, che subito dopo si esibiranno in concerto per l'ultimo evento di Occit'Amo

Il funambolo Andrea Loreni "a passeggio" sopra il santuario di Castelmagno

Accompagnato dalla musica di Sergio Berardo dei Lou Dalfin Giovedì 15 agosto alle 16 la traversata del funambolo Andrea Loreni sopra il Santuario di Castelmagno Un evento frutto della collaborazione tra Occit’amo, Mirabilia e il Comune di Castelmagno

Ferragosto con il Funambolo: giovedì 15 agosto alle 16 il torinese Andrea Loreni, unico funambolo italiano specializzato in grandi altezze, si esibirà in una camminata nel cielo sopra il Santuario di Castelmagno, a quota 1800 metri.  

L’evento, frutto della collaborazione tra Occit’amo Festival, Mirabilia Festival e Comune di Castelmagno, vedrà Loreni sfidare il vento e la mancanza di ossigeno per camminare su una corda Dyneema, agganciata a due sollevatori a braccio telescopico della ditta Merlo, per una traversata lunga 70 metri.

Il Funambolo, in occasione dell’evento, sarà accompagnato dalle travolgenti sonorità dei Lou Dalfin. A fare da contrappunto ai passi nel cielo di Andrea, infatti, sarà Sergio Berardo con la sua ghironda. E al termine della traversata, alle 16.30, il tradizionale concerto di chiusura di Occit’amo con i Lou Dalfin al gran completo.  

Andrea Loreni, inoltre, sempre giovedì 15 agosto ma in mattinata, presenterà il suo libro Zen e funambolismo (Funambolo edizioni), alle ore 11 presso l'agriturismo La Meiro Terre di Castelmagno.    

Festival Occit’amo Occit’amo è il festival delle Terre del Monviso, ponte tra Italia e Francia, che intende far scoprire lo straordinario patrimonio di musica, cultura e tradizioni popolari occitane. Occit’amo è una grande festa diffusa che dal 4 luglio al 15 agosto si svolge tra le Valli Stura, Maira, Po e Infernotto, tra le Valli Varaita, Grana e la Pianura del Saluzzese con incursioni oltralpe, pronte ad accogliere oltre 20 gruppi musicali provenienti da tutta Italia e Francia, artisti e scrittori. A curare la direzione artistica della kermesse è Sergio Berardo, musicista e anima dei Lou Dalfin, il gruppo che da anni fa “ballare occitano” nel mondo.  

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium