/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 13 agosto 2019, 19:00

Sui cinghiali e sul mortale di Alba interviene la Provincia: "Ci siamo dotati di un nuovo piano di contenimento, continueremo a fare la nostra parte"

Aggiuge il consigliere delegato Pietro Danna: "oltre 100 soggetti si sono abilitati per il contenimento, grazie alla partecipazione ad alcuni corsi"

Sui cinghiali e sul mortale di Alba interviene la Provincia: "Ci siamo dotati di un nuovo piano di contenimento, continueremo a fare la nostra parte"

Il consigliere provinciale delegato, Pietro Danna, è intervenuto sulle polemiche legate alla gestione dei cinghiali e al loro contenimento, scateate dall'incidente mortale avvenuto nella serata dell'11 agosto ad Alba, dove ha perso la vita un uomo di 59 anni.

“Desidero esprimere, anche a nome del presidente Borgna e dell’intero Consiglio provinciale, le più sentite condoglianze alla famiglia ed ai cari della persona che ha perso la vita nel tragico incidente occorso domenica scorsa sulla tangenziale di Alba. Nel merito, occorre evidenziare che questa amministrazione provinciale si è dotata di un nuovo Piano di contenimento cinghiali – assunto dopo alcuni anni di prorogatio – basandosi sulle apposite indicazioni operative della Regione Piemonte, contenute nella D.G.R. n. 20-8484 del 2019 la quale ha dettato chiare disposizioni in materia di contenimento e controllo degli ungulati. Ciò premesso, e considerato che attualmente oltre 100 soggetti hanno ottenuto l’abilitazione al contenimento in seguito alla partecipazione ai corsi organizzati dalle associazioni di categoria, dagli Atc-Ca e dalla Polizia locale fanunisto-ambientale della Provincia, l’ente continuerà a fare la propria parte, impegnandosi affinché il Piano di contenimento continui ad essere applicato ed esplichi i suoi effetti. Ad ogni modo, qualora la Regione provvedesse ad adeguare la normativa  per consentire un’azione ancora più efficiente, la Provincia sarà pronta a recepire tali modifiche e ad apportare le conseguenti variazioni migliorative al citato Piano”.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium