/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 09 agosto 2019, 07:52

Due giovani si perdono nel Vallone dei Quarti, in alta Val Po, durante la discesa dal Rifugio Quintino Sella: recuperati dai soccorritori

È successo nella serata di ieri, giovedì 8 agosto. Intervenuti gli operatori del Soccorso alpino della stazione di Crissolo e i Vigili del fuoco di Barge e Cuneo. I due, classe 1989 e 2001, sono stati raggiunti, praticamente illesi, e poi accompagnati a valle. Il Soccorso alpino era già intervenuto, nel pomeriggio, a Paesana, per una donna caduta in località Tajarè

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Due giovani ragazzi, classe 1989 e 2001, sono stati recuperati, nella serata di ieri (giovedì) in Alta Valle Po, nel territorio del Comune di Crissolo, dopo aver lanciato l’allarme, dichiarando di essersi persi.

Da quanto si apprende, i due sono, rispettivamente, un’educatrice ed un ragazzo della colonia di Crissolo, che ogni estate accoglie diversi gruppi di giovani che si recano in paese per i campi estivi. Da qui erano partiti, nel primo pomeriggio, per un’escursione.

In seguito all’allarme, sono intervenuti due operatori del Soccorso alpino della stazione di Crissolo, due squadre dei Vigili del fuoco di Barge ed una squadra del nucleo SAF (Speleo-alpino-fluvio) dei pompieri, giunta da Cuneo.

I soccorritori hanno ritrovato i due, praticamente illesi, nel Vallone dei Quarti, in fase di discesa dal Rifugio Quintino Sella. Dopo aver appurato che non vi erano problemi di natura sanitaria, i giovani sono stati riaccompagnati a valle, anche con l’ausilio di un mezzo fuoristrada dei Vigili del fuoco, che poi li ha portati direttamente sino alla colonia di Crissolo.

Il Soccorso alpino era già intervenuto nella tarda mattinata di ieri (giovedì) per una donna caduta in borgata Tajarè di Paesana, in una zona impervia. Anche in questo caso, due operatori, dopo aver raggiunto l’infortunata, hanno proceduto ad immobilizzarla in barella ed accompagnarla a valle, dove ad attenderla v’era un’ambulanza dell’emergenza sanitaria.

La donna è stata quindi trasportata all’ospedale Santissima Annunziata di Savigliano, ma le sue condizioni non desterebbero preoccupazione.

Nicolò Bertola

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium