/ Viabilità

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | 08 agosto 2019, 14:24

Fossano: domani - venerdì 9 agosto - riaperto al traffico lo svincolo per Marene (VIDEO)

La nuova struttura in metallo è lunga oltre 61 metri per 120 tonnellate. Ammonta a circa 1,1 milioni di euro l’investimento complessivo per la messa in opera della nuova infrastruttura

Fossano: domani - venerdì 9 agosto - riaperto al traffico lo svincolo per Marene (VIDEO)

 Anas (Gruppo FS Italiane) sta completando i lavori per aprire al transito la campata dello svincolo per Marene, lungo la tangenziale di Fossano, in provincia di Cuneo, in seguito al cedimento avvenuto ad aprile 2017 e alla successiva ricostruzione. Ultimate le necessarie finiture e gli allestimenti, la nuova infrastruttura sarà aperta al traffico domani, venerdì 9 agosto, alle ore 11.

La campata, lunga 61,5 metri e dal peso di 120 tonnellate, è stata varata il 5 giugno con la messa in posa di due diversi tronchi, della lunghezza di circa 36 e 25 metri, successivamente saldati per creare un unico implacato che poggia su 3 pile alte circa 6 metri. Al fine di adeguare le pile esistenti alla nuova struttura in acciaio è stato inoltre eseguito un intervento localizzato di consolidamento.

Successivamente al varo, sulla nuova struttura in acciaio è stata gettata la soletta in calcestruzzo armato ed è stata realizzata la pavimentazione stradale. A seguire, il 31 luglio è stata effettuata la prova di carico che è stata condotta mediante l’utilizzo di sei mezzi pesanti del peso di 40 tonnellate ciascuno e il cui esito positivo ha consentito ai tecnici di proseguire le attività di allestimento del nuovo impalcato, tra cui la posa della segnaletica orizzontale e verticale e il montaggio delle barriere e delle reti di protezione laterali.

Ultimati anche gli interventi di impermeabilizzazione e di ripristino della pavimentazione sulla campata contigua a quella ricostruita, attualmente in corso, l’intera rampa dello svincolo di Marene sarà riaperta al traffico in configurazione di cantiere per consentire i lavori di sostituzione di alcuni tratti di barriere laterali che saranno avviati in seguito al picco estivo. Sul ramo di svincolo sarà inoltre in vigore il divieto di transito ai mezzi superiori a 3,5 tonnellate, analogamente all’intero tracciato della tangenziale.

Il valore complessivo dell’investimento per la realizzazione della nuova campata dello svincolo di Marene ammonta a circa 1,1 milioni di euro.

Proseguono, inoltre, i lavori di rifacimento dell’impermeabilizzazione dei viadotti, dei giunti e della raccolta di smaltimento delle acque lungo l’intera tangenziale, per un importo complessivo superiore ai 6 milioni di euro ed è in corso l’intervento di ripristino localizzato delle solette e la stesura del materiale impermeabilizzante per il successivo rifacimento finale della pavimentazione lungo entrambe le carreggiate.

Stanno anche procedendo gli altri interventi programmati sui viadotti lungo la carreggiata attualmente chiusa al traffico, con finalità di tipo conservativo tramite la sigillatura dei tubi di sfiato sulle testate delle travi dei viadotti della Tangenziale e iniezioni con resine. Il valore di tale intervento, esteso ad entrambe le carreggiate, è superiore a 1 milione e 100 mila euro.

E’ stata inoltre avviata una campagna di monitoraggio tramite un sistema di sensori su diverse campate aperte al traffico. Sono state ultimate l’installazione della strumentazione e la taratura dei sistemi. Recentemente i tecnici Anas hanno avviato lo scaricamento dei dati, propedeutico all’analisi del comportamento delle strutture sollecitate dal transito dei veicoli ed è stata formalizzata, con la recente sottoscrizione da parte dell’Amministrazione comunale, la convenzione tra Anas e il Comune di Fossano per l’installazione dei varchi elettronici di controllo degli accessi alla tangenziale per contrastare il fenomeno del mancato rispetto del divieto di transito ai mezzi pesanti attualmente vigente.

Riguardo, infine, le attività di risanamento e rinforzo delle campate dei viadotti della Tangenziale, è stata completata la progettazione preliminare ed è stata avviata la redazione del progetto esecutivo previa l’analisi comparata tra riparazione strutturale dei vecchi viadotti e loro rifacimento ex novo, al fine di individuare la migliore soluzione possibile per ricondurre il livello di servizio della Tangenziale a quello antecedente il crollo.

Le attività successive trovano copertura finanziaria all’interno del Contratto di Programma MIT/ANAS con particolare riferimento agli stanziamenti destinati al piano ponti nel quale è stata già inserita la previsione di spesa pluriennale per un totale di 80 milioni di euro per la sola tangenziale di Fossano.

 

 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium