/ Cronaca

Cronaca | 07 agosto 2019, 14:41

L'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Cuneo sospende Antonio Iannicelli, il caposala del Santa Croce arrestato per truffa aggravata

L'uomo, ai domiciliari dal 18 luglio, sarebbe responsabile di un ammanco di materiale sanitario (soprattutto protesi) per circa 800mila euro. Il provvedimento è stato assunto ieri, 6 agosto, "anche a tutela - spiega la presidente OPI Barbotto - della dignità ed integrità morale degli esercenti le professioni infermieristiche"

Antonio Iannicelli

Antonio Iannicelli

L'OPI, Ordine delle Professioni Infermieristiche, della Provincia di Cuneo ha assunto un provvedimento nei confronti di Antonio Iannicelli, l'infermiere 57enne coordinatore del blocco operatorio dell'ospedale Santa Croce di Cuneo.

L'uomo è accusato del reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. La Guardia di Finanza, lo ha tratto in arresto il 18 luglio scorso. Iannicelli sarebbe responsabile di un ammanco di materiale sanitario (soprattutto protesi) per circa 800mila euro. Risulterebbe che le protesi, regolarmente rendicontate e pagate, non sarebbero mai arrivate.

L'OPI, guidato dalla presidente Laura Barbotto, ieri (6 agosto) ha disposto nei confronti di Iannicelli la sospensione cautelare dall’esercizio della professione, "anche a tutela - spiega la Barbotto - della dignità ed integrità morale degli esercenti le professioni infermieristiche".

L’Ordine, inoltre, si riserva di valutare successivamente in sede disciplinare i comportamenti attribuiti al suo iscritto, una volta appurati.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium