/ Attualità

Attualità | 29 luglio 2019, 17:48

Le Langhe del gusto salutano Maria Vittoria Bovio, col fratello Gian portò il "Belvedere" tra le stelle della cucina piemontese

Per oltre quarant'anni ai fornelli del ristorante di La Morra, fu protagonista della fortunata epopea di uno dei locali più celebrati e frequentati del territorio. Si è spenta a 83 anni. Domani i funerali in paese. Il ricordo dell’Amministrazione comunale

Maria Vittoria Bovio, storica cuoca del ristorante Belvedere di La Morra

Maria Vittoria Bovio, storica cuoca del ristorante Belvedere di La Morra

Tra i nomi che, agli albori delle nostre odierne fortune turistiche, contribuirono a fare delle Langhe quel fortunato distretto dell’enogastronomia d'eccellenza oggi riconosciuto in tutto il mondo, un posto in prima fila spetta senz’altro a lei, col fratello Gian protagonista della magica epopea di uno dei locali che per decenni fu tra i più celebrati e frequentati del territorio, tra i primi in Granda a ricevere una stella Michelin e nome che più di altri seppe già all’epoca costruirsi una solida fama anche al di fuori dei nostri confini.

Lungo oltre quarant'anni di quotidiano impegno dai fornelli del "Belvedere", Maria Vittoria Bovio seppe fare della propria cucina un motivo di visita almeno pari allo spettacolo di cui gli avventori del suo ristorante potevano godere volgendo lo sguardo al suo magnifico affaccio sui vigneti del Barolo.

E’ improvvisamente mancata nella scorsa notte, nella sua casa in paese, a 83 anni. Tre anni dopo quello stesso fratello che – lui in sala e in cantina – nel 1964 l’avrebbe affiancata nella conduzione del ristorante dopo la prematura morte del marito.

Un’avventura durata quasi mezzo secolo e in qualche modo proseguita poi anche dopo il 2007, quando, ceduto il locale in cima al paese, il fratello aprì il ristorante che poche centinaia di metri più in basso ancora oggi tramanda il nome e la storia di questa importante famiglia di ristoratori.

"Il sindaco e l'Amministrazione comunale – è il ricordo che arriva dal primo cittadino Maria Luisa Ascheri –, interpretando i sentimenti della comunità lamorrese, esprimono alla famiglia le più sentite condoglianze per la perdita della cara Maria Vittoria Bovio, grande cuoca, antesignana dei moderni chef che, coniugando tradizione e innovazione, è stata determinante, insieme al fratello, per far conoscere l’eccellenza enogastronomica delle Langhe e il nome del Belvedere e di La Morra nel mondo".

Maria Vittoria Bovio lascia il figlio Giorgio, con la moglie Marina e la figlia Mavi. Il rosario in sua memoria sarà recitato questa sera, lunedì 29 luglio, alle ore 21 nella chiesa di San Martino a La Morra. Nella stessa parrocchiale saranno celebrate le esequie, domani alle ore 16.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium