/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 10 luglio 2019, 13:49

Costigliole d’Asti, ritrovato senza vita il corpo del 42enne vezzese Fabio Pezzuto

L'imprenditore vinicolo non dava più notizie da mercoledì 3 luglio. La scoperta poco fa nel centro astigiano

Il casolare di frazione Sant'Anna dove il corpo senza vita di Fabio Pezzuto è stato rinvenuto questa mattina

Il casolare di frazione Sant'Anna dove il corpo senza vita di Fabio Pezzuto è stato rinvenuto questa mattina

È stato ritrovato purtroppo privo di vita Fabio Pezzuto, l'imprenditore vinicolo scomparso da Vezza d'Alba nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio.

Il suo cadavere è stato rinvenuto questa mattina, mercoledì 10 luglio, a Costigliole d'Asti, all'interno di un casolare abbandonato in frazione Sant'Anna, in una zona poco lontana da quella località Valcioccaro dalla quale il Gps del suo cellulare aveva dato l'ultimo segnale giovedì scorso, 4 luglio, nella mattinata successiva alla scomparsa, circa un'ora dopo la chiamata con la quale il ragazzo aveva annunciato ai familiari l'intenzione di fare rientro a casa.

Il ritrovamento è stato fatto questa mattina dai Carabinieri della locale Stazione, coordinati dal maresciallo Michele Sarcinelli. Dalle prime sommarie informazioni da noi raccolte sembra potersi presumere che il decesso del 42enne possa risalire anche a diversi giorni addietro.

L’ultima volta era stato visto mercoledì sera in un bar di San Marzano Olivero, nell'Astigiano. Lo aveva incontrato un amico poco prima che uscisse dal locale diretto a Cisterna d’Asti, destinazione alla quale non era mai arrivato.

Le sue ricerche si erano concentrate nelle zone di Bricco Lu, Bionzo, Salere di Agliano e Calosso , ma di Pezzuto o della sua auto nessuna traccia.

 

Sposato, l’uomo era padre di una bambina e gestiva insieme al cugino Italo Pezzutto, consigliere comunale in paese, la cantina "Malot", storica azienda vitivinicola del paese.

La notizia della tragica scomparsa di Fabio Pezzuto ha ovviamente colpito la piccola comunità di Vezza d’Alba, vicina ai familiari del giovane in questi giorni di apprensione e ora stretta nel rispettoso dolore del loro lutto.

"E’ una notizia terribile, che ci lascia sconvolti e che sinceramente non pensavamo di ricevere ci dice il sindaco Carla Bonino. Sino all’ultimo abbiamo sperato che Fabio potesse tornare a casa, eravamo convinti che, passato quel momento di sconforto che tutti possiamo avere, Fabio facesse rientro a casa, al fianco dei suoi cari. Purtroppo non è andata così e siamo di fronte a un fatto che ci colpisce tutti. Siamo addolorati e faremo tutto il possibile per stare vicini alla famiglia, nel rispetto del loro profondissimo dolore".

"Mi dispiace enormemente per il dramma umano della famiglia", le prime parole del sindaco di Costigliole d'Asti Enrico Cavallero.

Seguiranno aggiornamenti.

Betty Martinelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium