/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 07 luglio 2019, 17:16

Collisioni 2019: il Progetto Giovani compie dieci anni

Al festival si crede nelle nuove generazioni: via alla nuova edizione del progetto

Collisioni 2019: il Progetto Giovani compie dieci anni

Quest’anno si apre un nuovo ciclo di Collisioni, una nuova scommessa, una spinta al futuro che non può prescindere dai ragazzi. Oggi Collisioni può festeggiare il decimo compleanno di uno suoi più grandi investimenti, perfettamente il linea con il proprio spirito, poiché diretto ai giovani. Coordinati dai professionisti e tecnici del festival, giovani da tutta Italia raggiungeranno Barolo per lavorare come volontari e imparare sul campo cosa significa costruire insieme un evento come Collisioni. Dietro le quinte di un festival si svolge un immenso lavoro di squadra, che richiede spirito di iniziativa e voglia di condivisione. I ragazzi avranno l’occasione di vivere in prima persona un’esperienza unica e, siamo sicuri, questo permetterà loro di lanciarsi con più coraggio e passione nel mondo del lavoro.

Il Progetto Giovani, infatti, nasce proprio con l’intenzione di offrire alle nuove generazione l’opportunità di avvicinarsi al mondo del lavoro, di imboccare un cammino che attraverso attività culturali e creative possa condurli a una maggiore coscienza di se stessi, delle proprie capacità e a credere fortemente nelle proprie idee. In particolare, le attività portate avanti dai ragazzi andranno dalla fotografia alla montaggio video, da interviste agli ospiti del festival, alla condivisione di notizie sulle piattaforme online. E per farlo, naturalmente, verranno supportati da Collisioni che li sosterrà come mentore: offrirà loro vitto e alloggio nelle splendide langhe barolesi e li farà protagonisti attivi del contesto stimolante del festival. Infatti, qui, i giovani "collisionati" avranno l’opportunità di entrare in contatto e confrontarsi con professionisti, farsi capo di mansioni precise e assumersi responsabilità.

Uno degli storici partner del Progetto Giovani è la Regione Piemonte che anche quest’anno conferma la propria presenza alla manifestazione, augurandole di continuare a crescere e di continuare a ospitare le sue importanti progettualità.

“Collisioni - sottolinea il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio - è una manifestazione che in pochi anni è riuscita a unire in un mix unico e vincente ingredienti come i giovani, la musica, il vino, il paesaggio. Un format che può fare da esempio ed essere replicato in altre aree di un territorio che, in ogni suo angolo, sa essere un palcoscenico a cielo aperto”.

Interviene sul Progetto Giovani anche la Fondazione CRC, altro grande pilastro per il Festival di Collisioni, che da sempre interviene nei settori dello sviluppo locale e dell’innovazione, ritenuti estremamente importanti. Così Giandomenico Genta, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo: “Il Progetto Giovani di Collisioni, anche quest’anno, scommette sul talento delle nuove generazioni e offre a tanti ragazzi la possibilità di mettersi in gioco, sperimentando ed esprimendo la propria creatività sul palco e dietro le quinte di un evento così importante. Un’occasione unica che arricchisce l’ampio panorama di iniziative dedicata alla formazione delle giovani generazioni e alla valorizzazione della cultura messe in campo e sostenute dalla Fondazione CRC”.

Il Progetto Giovani non si esaurisce qui, perché dà largo spazio anche alle giovani band emergenti. Sul palco verde e blu si esiberanno le migliori realtà musicali del momento per due notti di concerto e dj set senza precedenti. Fino alle 02 del mattino, non perdetevi stasera Paolo Rigotto, Marianne Mirage, Diecicento35, Rooms by The Sea e Julius&Friends.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium