/ Attualità

Attualità | 05 luglio 2019, 12:33

Alba, l’elisoccorso dice addio alla Zona H: in viale Artigianato un'unica piazzola per gli atterraggi diurni e notturni

Non più a norma l’attuale area al Parco Böblingen. La futura piattaforma sarà facilmente raggiungibile da corso Asti e dalla tangenziale: una localizzazione giudicata strategica anche in ottica Verduno

L'attuale pista dell'elisoccorso, all'interno del Parco Boblingen

L'attuale pista dell'elisoccorso, all'interno del Parco Boblingen

Elisoccorso, ad Alba si cambia. Dopo oltre vent’anni di onorato servizio, la piazzola collocata nel Parco Böblingen – la cui presenza ispirò anche il nome della Zona H, il vicino centro giovani cittadino – si appresta infatti ad andare in pensione, sostituita dalla nuova aerea che il Comune ha progettato alle spalle dell’area produttiva di viale Artigianato, a poca distanza dall’attuale sede del magazzino Alba Edile.

A rendere necessario il cambiamento le modifiche intanto intervenute nella normativa relativa alla sicurezza delle operazioni di volo dei mezzi a servizio dell’emergenza sanitaria. Cambiamenti che da tempo comportano la periodica autorizzazione dell’attuale area in regime di emergenza.

Da qui la richiesta giunta all’Amministrazione comunale di attivarsi per trovare una nuova collocazione alla pista, ricercando un’area con caratteristiche idonee anche al volo notturno, da alcuni anni reso possibile mediante l’allestimento della piattaforma realizzata presso il complesso sportivo "Michele Coppino".

Si è così giunti alla scelta del sito individuato ai margini dell’area artigianale prossima a corso Asti, un'opzione definita – come si legge anche nella delibera appena approvata dalla Giunta comunale – "dopo varie valutazioni e sopralluoghi effettuati col coordinatore della Commissione Tecnica Elisoccorso 118".

"L’area individuata – si chiarisce ancora nel provvedimento – è ideale anche dal punto di vista logistico, in quanto lontana da interferenze e ostacoli, in una posizione di facile accesso alle principali arterie viarie di corso Asti e della tangenziale, anche in prospettiva della prossima apertura del nuovo ospedale a Verduno".

L’allestimento dello spazio comporterà per le casse comunali un impegno quantificato in complessivi 20mila euro.

Il trasferimento – ci spiegano dalla Ripartizione Opere Pubbliche del Comune – dovrebbe poter avvenire entro l’estate.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium