/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 04 luglio 2019, 22:09

Sparatoria a Cuneo: gli inquirenti confermano la pista dell’omicidio-suicidio, ma non escludono alcuna ipotesi sul movente (FOTO E VIDEO)

Il killer pare essere un 65enne originario di Mondovì. L’assassino sarebbe giunto di fronte al negozio “Dimo sport” a bordo di un’auto, una Fiat Punto, che i Carabinieri stanno passando al setaccio

Continuano i rilievi sul luogo della sparatoria

Continuano i rilievi sul luogo della sparatoria

Emerge qualche dettaglio in più su quanto accaduto nella serata di ieri (giovedì 4 luglio) a Cuneo, in via Ponza di San Martino, nei locali dell’esercizio commerciale “Dimo sport”.

Come confermato dal tenente colonnello Marco Pettinato, comandante provinciale del reparto operativo dell’Arma dei Carabinieri, l’ipotesi più probabile rimane comunque quella dell’omicidio-suicidio.

Dopo il diffondersi della notizia, in città (e non solo) si sono rincorse diverse voci, anche tra le più colorite, tra cui la pista del delitto passionale. Al momento, però, gli inquirenti non escludono alcuna eventualità.

Lo conferma il fatto che i militari stanno passando al setaccio anche una Fiat Punto, parcheggiata proprio di fronte al negozio “Dimo sport”, che sarebbe l’auto dell’assassino (anch’egli di nazionalità italiana).

Germano Sciandra: sarebbero queste le generalità del killer (65enne, originario di Mondovì), che sarebbe giunto sulla soglia dei locali di “Dimo sport” e, dopo aver puntato la pistola contro il titolare, Marco Deangelis, ha premuto più volte il grilletto. Dopo di che, ha rivolto l’arma verso sé stesso e si è tolto la vita.

Il corpo del killer-suicida si trova ancora a terra, prono, in una pozza di sangue. Nessuno può toccarlo, sino al termine dei rilievi volti alla ricostruzione della dinamica di quanto successo.

Continuano le indagini degli inquirenti. Sul posto la polizie scientifica per i rilievi e per accertare le reali dinamiche di quanto accaduto.

QUI SOTTO IL VIDEO.

Barbara Simonelli - Nicolò Bertola

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium