/ Attualità

Attualità | 03 luglio 2019, 10:01

Nuova mattinata di passione agli ingressi di Alba. Il Comune tenta di stringere i tempi del cantiere

In via di ultimazione gli interventi previsti dall’Anas sulla tangenziale. Accordo con Grinzane per rimuovere l’impianto semaforico causa di rallentamenti tra il Gallo e San Cassiano

La rotatoria di snodo tra corso Asti e l'accesso Est della tangenziale, stamattina regolata dai vigili

La rotatoria di snodo tra corso Asti e l'accesso Est della tangenziale, stamattina regolata dai vigili

E’ ancora la sofferta viabilità albese a tenere banco in questo altrimenti tranquillo inizio d’estate ai piedi delle Langhe.
Come già ieri, anche questa mattina, mercoledì 3 luglio, i la chiusura in entrata della rotonda "del vigneto" ha comportato notevoli difficoltà nell’accesso alla città soprattutto per i tanti pendolari provenienti dalla Sinistra Tanaro, con interminabili code e lunghissimi tempi di percorrenza lungo la direttrice di corso Canale, arteria che si conferma ancora una volta come la più critica tra le diverse che conducono al centro della capitale delle Langhe.

Mentre si attende la conclusione dei lavori notturni promossi dall’Anas su alcuni raccordi della tangenziale, il Comune conferma di avere concertato con la ditta appaltatrice dell’intervento per la ripavimentazione della rotonda una particolare intensificazione dei tempi di esecuzione dell’opera, con operai al lavoro praticamente a ciclo continuo, così da contingentare quanto più possibile i tempi di ultimazione rispetto ai 15 giorni prudenzialmente previsti alla vigilia.

Da stamattina dovrebbero intanto essersi almeno parzialmente risolte le problematiche che nella giornata di ieri, martedì 2 luglio, avevano causato rallentamenti anche sulla direttrice Gallo Grinzane-San Cassiano-corso Piave, dove ieri si erano formate altre code per la presenza di un altro cantiere stradale – in questo caso facente capo al Comune di Grinzane – regolato da semaforo. I due Comuni hanno concertato di rimuovere il semaforo e gestire la circolazione sul cantiere attraverso l’impiego di personale e l’ausilio della Polizia Municipale.

E. M.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium