/ Eventi

Eventi | 02 luglio 2019, 16:01

Il Festival Collisioni 2019 apre ufficialmente il weekend di Barolo

E i preparativi sono già iniziati: cinque palchi distribuiti nelle piazze del paese, maxi schermi che daranno l’opportunità a tutti di assistere a spettacoli e incontri, e poi lui, il grande Palco Rosso, che domina la piazza concerti

Il Festival Collisioni 2019 apre ufficialmente il weekend di Barolo

Barolo sta per aprire le sue porte al pubblico. Un piccolo paesino delle Langhe di 700 abitanti, per tre settimane ospiterà sul palco un ventaglio di grandi personalità come quella di Liam Gallagher, Thom Yorke, Calcutta, Salmo, Gazzè e i Maneskin. Tra le strade del paese si respira già l’atmosfera unica che caratterizza il Festival.

E i preparativi sono già iniziati: cinque palchi distribuiti nelle piazze del paese, maxi schermi che daranno l’opportunità a tutti di assistere a spettacoli e incontri, e poi lui, il grande Palco Rosso, che domina la piazza concerti e su cui si è già esibito Eddie Vedder lo scorso 17 giugno, lasciando un segno indelebile nel cuore di tutti i suoi fan. Ed è così che passeggiando per le vie di Barolo si iniziano ad incontrare i tanti professionisti  impegnati in questi giorni nei montaggi degli stand, dei palchi, e nelle prove tecniche degli impianti audio. Ingegneri, tecnici, facchini, professionisti dello spettacolo.

Oltre 100 lavoratori sono impegnati in questi giorni. Tutti sotto il sole cocente. Per fortuna tra i partner c’è anche Acqua San Bernardo! E infatti bancali di bottigliette continuano ad arrivare nei magazzini del Festival. Ma non è l’unico partner che pensa a come affrontare il caldo dei giorni di Festival. Nella calura barolese si può già in questi giorni ammirare il frenetico sfarfallio di ventagli CRAI in mano a qualche anziana signora seduta su una panchina, o perché no, a un facchino intento a trasportare su un muletto i totem promozionali del paese. Mai gadget fu più indovinato! E anche quest’anno centinaia di ventagli verranno distribuiti per sferzare l’afa estiva in attesa delle rockstar, grazie alla rinnovata collaborazione con CRAI che commenta così la sua partecipazione al Festival: “Crai sarà al fianco del festival Agrirock, come ormai da tre anni, per condividerne gli eventi in quanto sinonimo di grandi attività culturali, musicali ed enograstronomiche nel cuore del Piemonte."  

Ma veniamo al programma del Festival. Tre saranno i palchi che ospiteranno incontri e musica: il Blu, il Verde e il Rosa.

La giornata di sabato 6 luglio sarà intensa: oltre ai tanti incontri annunciati, da Panariello a Simona Ventura, da Il Volo a Loredana Berté, due grandi concerti animeranno il sabato del weekend di Collisioni: prima alle 18,30 Ornella Vanoni si esibirà sul palco blu con la sua band per regalarci le grandi canzoni che l'hanno resa famosa come una delle grandi interpreti della musica italiana. Alle 21,00 invece sul palco verde di Collisioni sarà la volta del grande Al Bano, l'artista di Brindisi amatissimo non solo in Italia ma in tutto il mondo. 

Accompagnato dalla sua storica band Al Bano ripercorrerà i successi che da oltre mezzo secolo nella sua folgorante carriera continua a donare alla musica italiana. Per domenica 7 luglio, invece, è prevista l’esibizione di uno dei cantautori più amati d’Italia, Mahmood, vincitore del Festival di Sanremo 2019, grazie al brano Soldi e al suo alternativo stile urban pop. Ma non finisce qui: i palchi Blu e Rosa, che anche durante il giorno si vedranno popolati da musicisti e scrittori, la sera saranno entrambi destinati a dj-set e gruppi esordienti.  

Oltre 50 ospiti sono previsti sui palchi, e per accoglierli nei camerini gli organizzatori hanno coinvolto nuovamente un’azienda d’eccezione: la Lago design. Saranno loro che, con il classico e raffinato design made in italy, creerà zone sofisticate e confortevoli per gli artisti. “Da sempre Lago intende il design come un mezzo per creare valore e cultura, uno strumento in grado di influenzare positivamente l’uomo e creare relazioni sociali.” Commentano dalla Lago, “Una filosofia che ha condotto l’azienda veneta a collaborare nuovamente con il Festival, allestendo i camerini di artisti di fama mondiale, con l’intento di regalare anche a loro momenti di relax e di calore domestico nel comfort più assoluto.”

Inoltre, anche quest’anno tutti gli ospiti potranno usufruire del wi-fi offerto da BBBell, azienda leader in Piemonte e Liguria specializzata in servizi di banda ultra larga e telecomunicazione wireless, e la cui rete sarà ulteriormente potenziata. BBBell mette a disposizione un’infrastruttura tecnologica all’avanguardia con una connessione wi-fi gratuita fino a 100 Mb. Per poter accedere al servizio, sarà sufficiente cercare la rete libera ‘BBBELL-COLLISIONI’ e autenticarsi gratuitamente, tramite SMS”. “Siamo molto contenti – afferma Simone Bigotti, Amministratore Delegato di BBBell, azienda leader nel NordOvest specializzata in servizi di banda ultra larga e telecomunicazionewireless – di confermare per l’ottavo anno consecutivo la nostra partnership con il "festival agrirock" per eccellenza, fornendo il nostro supporto tecnologico al pubblico e all'organizzazione dell'evento. Collisioni è un evento dal forte richiamo mediatico ma ancora di più è un'eccellenza per uno dei territori riconosciuti a livello internazionale – continua Bigotti - sostenerla e prendervi parte attivamente rientra perfettamente nella nostra missione di portare connettività nelle zone più isolate e penalizzate dal digitaldivide.”  

Insomma, a Collisioni si pensa proprio a tutto e lo si pensa in grande. Non per nulla è il Festival più importante del Piemonte e come uno dei migliori in tutta Italia, per il suo format unico che rompe con gli ideali i classici schemi di un festival: Collisioni è musica, spettacolo, letteratura, cinema, alta enogastronomia, un collidere di generi che mette a confronto e unisce nelle piazze di Barolo diversi tipi di persone, di generazioni.   E’ questo uno degli aspetti di Collisioni più amati: la sua capacità di coinvolgere le nuove generazioni in attività culturali e artistiche, una componente incoraggiata non solo dalle menti del festival, ma anche dai numerosi partner che hanno a cuore l’esperienza dei più giovani. Ubi Banca, importante collaboratore del festival, ha sempre prestato grande attenzione e investito in attività culturali. Non a caso anche per l’undicesima edizione ha rinnovato il proprio contributo al festival agrirock più amato di Italia.

Così commenta Ubi Banca: “Il sostegno di UBI Banca per Collisioni conferma la condivisione da parte del Gruppo della visione innovativa e trasversale che caratterizza il Festival dalle sue origini, dove sia la musica che gli incontri letterari trovano spazio per creare momenti collettivi di confronto, coinvolgimento e condivisione. Oltre all’anima culturale del Festival, il Gruppo è vicino in modo particolare ai giovani, senza i quali non sarebbe possibile la realizzazione del ricco calendario di appuntamenti che questa amata manifestazione porta tutti gli anni a Barolo e che UBI Banca è orgogliosa di supportare anche per la sua undicesima edizione.”  

E’ certo che un festival di tale portata vive anche grazie al sostegno di molti enti, e nello specifico di persone che condividono il pensiero di Collisioni e contribuiscono anno dopo anno a renderlo sempre più ricco e capace di regalare esperienze di crescita e divertimento a tutti i suoi ospiti. Insomma, non possiamo che fremere all’idea di ritrovarci per l’undicesimo anno avvolti dall’odore delle vigne, nel tepore di una serata estiva mentre sorseggiamo un buon bicchiere di vino, in compagnia dei nostri amici e mentre il nostro cantante preferito suona un pezzo che conosciamo a memoria da sempre.

Tutto questo e molto di più, sempre e solo al Festival Collisioni…    

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium