/ Eventi

Eventi | 23 giugno 2019, 18:00

I luoghi del cuore di Mussotto d’Alba uniti in una passeggiata: presentato il progetto Zooart Arca (FOTO)

Iniziativa curata dall’Associazione Art.ur di Cuneo. I luoghi sono stati scelti dagli abitanti. Sull’itinerario della passeggiata punti identificati e un’installazione vicino alla chiesa

Alcuni momenti dell'iniziativa di ieri a Mussotto

Alcuni momenti dell'iniziativa di ieri a Mussotto

È stato inaugurato nel pomeriggio di ieri - sabato 22 giugno - alle 17.30 il progetto Zooart Arca - Arte Ricerca Comunità Abitare, ideato e curato dall’Associazione Art.ur di Cuneo.

A Mussotto, quartiere albese, ha preso il via la performance collettiva, con il ritrovo presso il piazzale della Parrocchia Santuario Natività Maria Santissima.

Il progetto Zooart, avviato anni fa, ha già trovato – ad Alba – concretezza in diverse attività in viale Masera e, ieri, è stato avviato anche nella sinistra del Tanaro.

Il percorso, condotto dal collettivo Artway of Thinking, composto dalle artiste Stefania Mantovani e Federica Thiene, e dal curatore Andrea Lerda, si è sviluppato in totale relazione con la comunità. 

“Come vedere il quartiere del domani? Quali desideri si celano all’interno del tessuto sociale di Mussotto? Quale ruolo rivestono i cittadini nella governance del luogo che abitano? Ma soprattutto, quali sono i luoghi del cuore che legano le persone a Mussotto?”.

Sono queste le questioni fondamentali attorno alle quali si è sviluppato il progetto di arte partecipata all’interno del quartiere. Un’occasione per compiere una riflessione sul concetto di cura dell’abitare e un modo per indagare bisogni, aspettative ed emozioni che sono presenti tra le sfere più o meno intime di chi vive questo luogo.

Le persone coinvolte nel progetto hanno esteso all’intera comunità una domanda molto semplice: qual è il tuo luogo del cuore a Mussotto? Grazie a questo invito, che ha permesso di condividere pensieri, esperienze ed emozioni personali, si è naturalmente manifestato un sentimento collettivo che lega singole persone a luoghi specifici e un’intera comunità al suo quartiere. Questo rendere visibile l’invisibile è al tempo stesso un punto di arrivo e di partenza.

Gli abitanti del quartiere hanno raccolto, attraverso un questionario, quelli che sono i luoghi del cuore a Mussotto, unendoli in una passeggiata, con punti identificati e un’installazione vicino alla chiesa.

Il percorso si era già aperto con un primo workshop lo scorso 26 maggio, durante il quale i ragazzi e le ragazze della frazione, sono stati invitati a compiere un lavoro di osservazione, percezione e di immaginazione dei luoghi che compongono il quartiere, è stato avviato un processo di mappatura dei luoghi del cuore di Mussotto.

Una camminata in forma di happening andrà a toccare tutti i luoghi del cuore di Mussotto indicati dagli abitanti. Attraverso la partecipazione di musicisti, cantanti, attori e performer vari, la comunità renderà una sorta di omaggio a tutti quegli spazi carichi di significato. 

Luoghi e momenti di vita che verranno celebrati e fissati sopra ad una grande mappa/manifesto, prodotta come memoria del progetto, che verrà donata alla città e posizionata in corso Canale vicino alla nuova chiesa.

L’esperienza non solo onora un sentire personale e collettivo, ma diventa una sorta di attivatore di significati. Un massaggio cardiaco per riattivare visioni, possibilità ed esperienze.

Il percorso, condotto dal collettivo Artway of Thinking, si configura in questo senso come un piccolo seme innestato all’interno di un giardino virtuale. L’esperienza di co-creazione che fin dal principio ha caratterizzato il percorso, sarà il punto di partenza per un viaggio e per un lavoro di squadra che il quartiere stesso potrà decidere di proseguire in futuro.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium