/ Scuola e corsi

Scuola e corsi | 19 giugno 2019, 08:55

Prova di italiano: tra gli autori Ungaretti e Sciascia, una traccia sull'uso del futuro e Gino Bartali, Giusto tra le Nazioni

Impegnati dalle 8.30 di oggi 19 giugno più di 4500 studenti della provincia di Cuneo, quelli nati nel 2000

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il toto tema è scattato da giorni: supposizioni, improbabili statistiche, anniversari, ricorrenze, fatti di attualità. Tutto rientra nel grande calderone delle possibili tracce argomento della prima prova di Maturità, che è scattata oggi 19 giugno alle 8.30 per più di 4500 studenti della provincia di Cuneo, quelli nati nel 2000, i cosiddetti "millennials".

E' arrivato l'augurio del ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, che ha twittato, citando Seneca: "Cari ragazzi, è arrivato il momento. Forza! Sono certo farete del vostro meglio! Buon lavoro a tutti e ricordatevi 'La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'opportunità".

Tra i possibili argomenti che circolavano nelle scorse ore l'attivista ambientalista svedese Greta Thunberg; i 50 anni dallo sbarco sulla Luna, Leonardo Da Vinci, di cui si celebrano 500 anni dalla morte; ancora, Martin Luther King, scomparso 90 anni fa o la caduta del muro di Berlino, avvenuta nel 1989.

E invece? Il toto temi non è azzeccato uno di argomento. Alle 8.30 sono stati aperti i plichi telematici in arrivo direttamente dal Miur e contenenti i titoli da sviluppare in 6 ore massimo, uguali per tutti gli indirizzi. 

Tra gli argomenti un testo di Ungaretti, "Il porto sepolto"; il giornalista e scrittore Corrado Stajano e Leonardo Sciascia. E ancora, una traccia sull'uso del futuro, con una frase di Montanari, una su Gino Bartali, Giusto tra le Nazioni per aver salvato numerosi ebrei, il generale Dalla Chiesa e un brano di Fernbach sull'illusione della  conoscenza

 

Bsimonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium