/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 12 giugno 2019, 19:10

Tappa doglianese per un gruppo di allievi della Cornell University

Studenti della celebre università Usa ospiti della "Summer school" in Scienze Politiche e Demografiche promossa presso la Fondazione Einaudi di Torino. Saranno nel centro langarolo dal 17 al 19 giugno

Una tradizione che si rinnova quella che porta nelle Langhe gli studenti della Cornell University (archivio)

Una tradizione che si rinnova quella che porta nelle Langhe gli studenti della Cornell University (archivio)

Anche quest’anno Dogliani avrà il piacere di accogliere la Summer School in Scienze Politiche e Demografiche che la Cornell University tiene presso la Fondazione Luigi Einaudi Onlus a Torino.

I ragazzi che parteciperanno a questa iniziativa sono stati accolti a Torino il 1° giugno e si fermeranno fino al 14 luglio. La maggior parte del gruppo è costituita da studenti statunitensi che frequentano la Cornell University situata a Ithaca, nello stato di New York, ai quali si aggiungono poi ragazzi di origini cinesi e indiane.

La Cornell University, che collabora con la fondazione Einaudi Onlus in questo progetto, è stata fondata nel 1865 da Ezra Cornell e Andrew Dickson White col principale obiettivo di offrire un alto livello d'istruzione senza tuttavia discriminare gli studenti in base a razza, religione o appartenenza a movimenti politici. Tali ideali, assolutamente non diffusi all'epoca, sono racchiusi nel motto stesso dell'università: "Fonderò un'istituzione in cui chiunque potrà studiare qualunque cosa".

Oltre alle lezioni, che verranno svolte all’interno della sede della Fondazione Einaudi, i ragazzi avranno la possibilità di incontrare alcuni deputati e di visitare diverse zone del Piemonte, e una di queste visite li porterà anche a Dogliani, dal 17 al 19 giugno, una tappa - a detta loro – “fondamentale per i ragazzi, che potranno vivere in una realtà diversa da quella urbana a cui sono abituati”.

I ragazzi frequenteranno le lezioni all’interno di alcune sale del Comune e proprio qui potranno studiare al meglio la figura del presidente Luigi Einaudi, comprendendo tutto ciò che riguarda la "legacy" einaudiana e lo stretto legame che il presidente aveva per la sua terra natale.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium