/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 11 giugno 2019, 12:25

Due novelli presbiteri per la Diocesi di Alba

Don Corrado Bolla sarà vicario parrocchiale a Monforte d'Alba, mentre don Maurizio Penna avrà lo stesso ruolo a Cortemilia

In una foto tratta dalla pagina Facebook della Diocesi di Alba, i due novelli presbiteri Maurizio Penna e Corrado Bolla, insieme ai vescovi Marco Mellino, Marco Brunetti e Giacomo Lanzetti

In una foto tratta dalla pagina Facebook della Diocesi di Alba, i due novelli presbiteri Maurizio Penna e Corrado Bolla, insieme ai vescovi Marco Mellino, Marco Brunetti e Giacomo Lanzetti

 

La Chiesa albese, lo scorso sabato 8 giugno, ha fatto festa. Alla vigilia della solennità di Pentecoste, nella cattedrale di San Lorenzo in Alba, il vescovo Marco Brunetti ha ordinato don Corrado Bolla e don Maurizio Penna presbiteri, con l'augurio che altri prendano il loro posto in Seminario.

"Fra poco, con la preghiera di consacrazione e l’imposizione delle mie mani sul loro capo, il Signore effonderà il suo spirito e li costituirà sacerdoti per sempre a servizio del popolo santo di Dio che gli sarà affidato e li costituirà profeti, cioè autentici annunciatori della Parola, dispensatori della Grazia amministrando i sacramenti, specialmente l’Eucarestia e la Riconciliazione e testimoniando la carità con la propria vita sacerdotale - ha detto il vescovo di Alba durante l'omelia -. Tutto questo, cari Corrado e Maurizio, avverrà in voi, non per i vostri meriti, ma per un dono infinito di colui che vi ha chiamati, vi ha scelti ed ora vi consacra con il sigillo dello spirito e l’unzione crismale delle vostre mani. Siate sacerdoti secondo il cuore di Dio, a servizio della Chiesa di Alba in cui vi inserite pienamente e della Chiesa universale in comunione con il vostro Vescovo a cui prometterete rispetto e obbedienza e con il Papa, successore di Pietro. La vita spirituale, vissuta nella preghiera e nella celebrazione eucaristica quotidiana, la carità pastorale che sappia mostrare il volto misericordioso del Padre, la fraternità sacerdotale, vissuta con il presbiterio giorno dopo giorno, diventi lo stile del vostro essere preti in mezzo al popolo santo di Dio, capaci di attrarre, attraverso la gioia che vi deve sempre contraddistinguere, altri giovani sulla via del sacerdozio. Siate immagine di Cristo dal cui costato sgorgano “fiumi di acqua viva” come abbiamo proclamato nel Vangelo, affinché chi ha sete di fede, di speranza e di carità possa dissetarsi. A Maria, presente nel cenacolo, affido il vostro sacerdozio: sappiate ricorrere a Lei con fiducia, come alla Madre che mai vi abbandonerà, ma sempre sarà al vostro fianco. E ogni sera al termine di una giornata faticosa per i tanti impegni pastorali dite con fiducia: “Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio. Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo o Vergine gloriosa e benedetta”. Amen".

Don Corrado - che sarà vicario parrocchiale a Monforte d'Alba - ha celebrato la sua prima Messa domenica 9, alle 10 nell’antica parrocchiale di Sant’Antonio a Montà, mentre domenica 16 alle 10.30, celebrerà nella sua parrocchia d’origine, la cattedrale di Alba. Don Maurizio - destinato a Cortemilia - ha celebrato la sua prima Messa domenica 9, alle 10.30, nella parrocchia della Moretta in Alba.

 

 

P.R.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium