/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 maggio 2019, 18:56

Alba, il liceo artistico compie trent’anni: per festeggiarlo nasce associazione di ex allievi, docenti e amici del "Gallizio"

Venerdì 31 maggio la presentazione ufficiale del sodalizio: "Sarà un’occasione per rincontrarsi, scambiare esperienze, suggerire iniziative, ricordare un periodo importante della nostra vita"

L'attuale sede del Liceo Artistico "Pinot Gallizio", nell'ex Caserma Govone

L'attuale sede del Liceo Artistico "Pinot Gallizio", nell'ex Caserma Govone

Correva l’anno scolastico 1988/’89 quando anche ad Alba i primi studenti poterono frequentare i corsi del liceo artistico, sbarcato in città come sede distaccata dell’“Ego Bianchi” di Cuneo e presto divenuto una sede autonoma, dedicata a quel Pinot Gallizio che per una breve ma radiosa stagione seppe portare la cittadina langarola nel ristretto ed elitario novero delle capitali dell’arte internazionale.

Trascorsi tre decenni da allora, un gruppo di ex studenti del liceo, dall’anno 2000 entrato intanto a far parte dell’Istituto Superiore “G. Govone”, ha promosso la nascita di un’associazione il cui intento è raccogliere l’esperienza e favorire il confronto fra quanti, da allora, in quelle aule (fino a un paio di anni fa ospitate nel complesso della Maddalena, in via Maestra, ora all’interno dell’ex Caserma "Govone") hanno trascorso gli anni gioiosi dell’adolescenza e della propria formazione artistica, culturale e professionale.

Presieduta da Piera Arata (al suo fianco Cristiano Rabino come vicepresidente, Cinzia Grande nelle vesti di segretario e Monica Rabino in quelle di tesoriere, mentre del direttivo fanno anche parte il dirigente scolastico Luciano Marengo, Valerio Berruti, Marco Cardano, Ileana Diano, Maria Pia Fogliati e Carola Vacchetti), la neonata associazione Liartis verrà presentata ufficialmente con l’appuntamento organizzato per il prossimo venerdì 31 maggio, alle ore 17 presso l’attuale sede del Liceo in corso Europa 2 (Cittadella degli Studi).

"Sono invitati spiegano i promotori del sodaliziotutti gli ex allievi, docenti, ex docenti e amici, i quali potranno così visitare i nuovi locali della scuola, che ha finalmente trovato la sua sede definitiva nella Cittadella degli Studi; un’occasione per rincontrarsi, per scambiare esperienze, per suggerire iniziative, per ricordare un periodo importante della propria vita. L’associazione è nata proprio con lo scopo di mantenere vivo il ricordo delle esperienze passate, rinsaldare i legami tra gli ex allievi, favorire l’inclusione e lo scambio con gli attuali studenti, fornire indicazioni per l’orientamento, proporre iniziative culturali e artistiche sul territorio, incontri conviviali".

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium