/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 17 maggio 2019, 19:30

Bra, al "Velso Mucci" nuovi laboratori di informatica e grafica grazie ai fondi del Miur

In questi anni l'istituto braidese ha sfruttato le opportunità offerte dal "Pon" con cinque progetti, l'ultimo dei quali ha permesso di investire quasi 100mila euro in attrezzature, arredi e software

Bra, al "Velso Mucci" nuovi laboratori di informatica e grafica grazie ai fondi del Miur

Lo scorso 13 maggio presso il Ristorante Didattico dell'Ips “Velso Mucci” di Bra si è svolta l'ultima cena prevista in calendario con gli chef del ristorante “Il Verso del Ghiottonedi Dogliani.

Si è trattato di un evento particolarmente significativo poiché in quell'occasione c'è stata l'inaugurazione dei nuovi laboratori informatici e di grafica della scuola di recentissimo allestimento.

Un allestimento reso possibile dal “PON Per la Scuola – Competenze e Ambienti per l'Apprendimento”, un ampio programma sostenuto dal Ministero dell'Università e Ricerca (Miur) grazie ai Fondi Strutturali dell'Unione Europea (Fesr e Fse) e finalizzato a permettere alle scuole di tutta Italia di porre in essere iniziative didattiche o formative ovvero ad effettuare investimenti infrastrutturali.

Il “Mucci” in questi anni ha sfruttato le opportunità offerte dal PON con cinque progetti, l'ultimo dei quali, nonostante ancora in corso di svolgimento, ha appunto permesso all'istituto braidese di dotarsi di nuovi laboratori in virtù di un finanziamento complessivo di 97.386 euro di cui 83.036 euro - somma già interamente impegnate ed accrescibile - destinati a forniture di attrezzature, arredi e software.

Come illustrato dall'attuale dirigente scolastico, il professore Franco Zanet, il progetto – denominato “Il Digitale al servizio dell'impresa” codice 10.8.1.B2-FESRPON-PI-2018-35 – si è mosso secondo precisi criteri ispiratori. Il progetto ha sicuramente privilegiato le esigenze didattiche dell'indirizzo Tecnico Grafico e Comunicazione in quanto più della metà del budget è stata destinata all'acquisto di computer Mac e di workstation grafiche installate presso due laboratori della sede di via Craveri.

Sono state inoltre acquisiti materiali per la grafica e la fotografia a cominciare da un plotter da taglio che permetterà di concentrare la didattica su forme di stampa più evolute. Parliamo comunque di attrezzature e materiali il cui utilizzo, pur essendo primariamente destinato agli allievi dell'indirizzo grafico, non è certamente precluso agli studenti degli altri corsi della scuola.

Prova ne sia il fatto che sono state acquistate ben 500 licenze di un software per il disegno grafico, lo sviluppo di pagine web e la realizzazione di contenuti audio e video in modo da poter assegnare gratuitamente a favore di una buona parte degli alunni di tutti gli indirizzi un account personale utilizzabile nel loro studio anche al di fuori dell'ambito scolastico.

D'altro canto, ha subito precisato il prof. Zanet, l'attuazione del progetto è sempre stata orientata nel senso di favorire una maggiore integrazione dei tre indirizzi di studio della scuola tramite attività didattiche svolte in sinergia. Proprio in questa prospettiva si è deciso di ammodernare con l'acquisto di venti pc, dotati di altrettante licenze Office, il laboratorio della succursale di via Serra 9 solitamente utilizzato dagli studenti dell'indirizzo Servizi Commerciali. L'obiettivo è allora quello di permettere alle classi dei differenti corsi di avere a disposizione dei laboratori moderni onde sviluppare iniziative comuni.

Sempre nell'ottica di dar vita a sinergie tra i vari indirizzi di studio presenti nell'istituto, la scuola si è mossa per poter allestire un'apposita reception per il laboratorio di Accoglienza Turistica dove poter pubblicizzare, in occasione di eventi organizzati all'interno degli spazi scolastici, quanto prodotto dalle varie classi grazie ai nuovi laboratori. Il relativo ordine d'acquisto è già stato effettuato e si è in attesa della consegna della merce.

Il preside Zanet ha poi osservato che, in coerenza con il titolo ed i contenuti del progetto, l'impiego dei laboratori, pur rispondendo principalmente ad istanze didattiche, deve cercare di creare servizi a vantaggio del settore produttivo e del territorio allo scopo di assicurare un maggior collegamento tra scuola e mondo del lavoro.​Il Dirigente Scolastico ha poi voluto sottolineare pure l'attenzione dedicata dal progetto per garantire ad allievi disabili o con disturbi specifici di apprendimento la possibilità di sfruttare appieno le potenzialità dei nuovi laboratori. Ciò ha comportato che una certa percentuale degli acquisti è stata o sarà ancora dedicata ad investimenti mirati per dotare i laboratori di arredi, materiali e software pensati per un loro pieno inserimento nel contesto scolastico.

Lo stesso ha proseguito il suo discorso sottolineando che l'impegno del “Mucci” non si è fermato a quanto già descritto. Dal prossimo anno, grazie al progetto del Miur “Laboratori per l'occupabilità”, gli alunni potranno servirsi presso le citate strutture della succursale di via Serra di un laboratorio per l'analisi chimica degli alimenti.

Nel porgere il suo ringraziamento alla prof.ssa Brunella Margutta, la precedente preside sotto la cui dirigenza sono stato presentati i descritti progetti, ed al personale di segreteria per il gran lavoro svolto nell'implementazione degli investimenti, il prof. Zanet ha tenuto ad evidenziare lo sforzo, tutt'altro che scontato, compiuto dall'Istituto per offrire ai suoi utenti una didattica sempre all'avanguardia.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium