Elezioni regionali

Elezioni comune di Alba

 / Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 16 maggio 2019, 17:20

Bra si è tinta di mille colori con la Marcia della Pace dei bambini (FOTO)

Ben duemila giovanissimi partecipanti provenienti dalle scuole cittadine all’iniziativa che questa mattina, giovedì 16 maggio, ha portato i simboli della fratellanza nelle strade ai piedi della Zizzola

Bra si è tinta di mille colori con la Marcia della Pace dei bambini (FOTO)

Nella soleggiata mattinata di giovedì 16 maggio le vie di Bra hanno accolto la “Marcia della Pace”. L’iniziativa – inserita nel programma del “Salone del Libro per Ragazzi” - era rivolta agli studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado e ha visto la partecipazione di oltre 2mila giovani leve, che hanno reso questo appuntamento importante ed emozionante.

Un’adesione che dimostra il valore dei docenti e la capacità della Scuola di poter promuovere i valori della pace, della convivenza e del vivere liberi dalla paura del diverso. Il pacifico serpentone colorato da magliette, cappellini, bandiere, striscioni con simboli di pace è partito da piazza XX Settembre e si è snodato per le vie cittadine: corso Garibaldi, piazza Caduti della Libertà, via Moffa di Lisio, via Vittorio Emanuele II, via Cavour, piazza Carlo Alberto, via Umberto I e via Montegrappa.

Il corteo, a suon di tamburi e slogan, si è concentrato in piazza Giolitti, dove ha ricevuto il benvenuto da parte dei ragazzi del corso di Accoglienza dell’Istituto “Velso Mucci”. Qui, alla presenza di una delegazione dell’Amministrazione comunale, è stata mostrata a tutti gli intervenuti l’istallazione del “Dado della Pace”, protagonista di un progetto biennale di cittadinanza attiva su cui gli studenti e gli insegnanti hanno lavorato per elaborare i temi della pace, della condivisione, della collaborazione.

A illustrare il significato dell’opera è stata Marina Isu, nella doppia veste di professoressa e delegata alle Politiche della fraternità e della Scuola di Pace, che ha sottolineato l’importanza della manifestazione: “Oggi è il 16 maggio, una giornata storica per la nostra città, perché vogliamo veramente costruire la Pace. Essa incomincia da ciascuno di noi. La Scuola di Pace è presente a Bra da ventisette anni e credo che questa sia una delle più belle marce che ha organizzato. Ricordo che, con Toni Lucci, qualche volta, si è fatto questo percorso cittadino, anche all’inizio della legislatura. Però, questa è la marcia più bella, perché è fatta da persone meravigliose che hanno il cuore ancora libero da ogni preconcetto”.

E, davanti alla grande e colorata platea, ha aggiunto: “È un giorno particolare, anche perché qui in piazza abbiamo un oggetto speciale, il Dado della Pace. Successivamente troverà la sua definitiva collocazione in un luogo ancora più centrale come piazza Roma, una volta ultimati i lavori che la stanno interessando”.

Infine, ha svelato ai ragazzi il senso del totem: “Serve ad allenarsi ad amare. Voi sapete che quando si fa uno sport bisogna esercitarsi per riuscire a vincere. Serve proprio a questo: cercare di allenarsi tutti i giorni, lanciandolo e scoprendo quale frase il dado ci riserva”.

E, comunque vada, sarà un successo!

Silvia Gullino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium