Elezioni regionali

Elezioni comune di Alba

 / Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 13 maggio 2019, 09:53

Gianna Gancia? "Le chiedo scusa, perché lei sarebbe già in Parlamento se non ci fossi stato io"

La commossa dichiarazione del vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli: "Se la politica è anzitutto sentimento, non può essere una colpa l'avermi successivamente sposato"

Gianna Gancia? "Le chiedo scusa, perché lei sarebbe già in Parlamento se non ci fossi stato io"

Se la politica è sentimento, né l'una né l'altro sono o possono essere una colpa. "E per questo, cara Gianna, ti chiedo scusa perché, se non ci fossi stato io, tu saresti già da tempo in Parlamento". Così, con visibile commozione, il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli, intervenuto a Barge nel Saluzzese per la presentazione plenaria dei candidati di Lega e Forza Italia alle elezioni del 26 maggio, si è indirizzato a Gianna Gancia, in corsa per rappresentare Granda, Piemonte e Nord Ovest al Parlamento europeo. "Mi esprimo così per la prima volta da quando sono nella politica attiva, perché quando io conobbi Gianna, che poi sarebbe diventata mia moglie, lei era già attiva militante del nostro Partito e molto impegnata politicamente. Se la politica è e deve essere anzitutto sentimento e convinzione, e il sentimento non è una colpa, allora non può essere per Gianna una colpa quella di avermi sposato".

Roberto Calderoli, attuale vicepresidente del Senato, forte di un trasversale apprezzamento bipartisan nella conduzione dei lavori di palazzo Madama, è stato più volte Ministro con deleghe importanti su semplificazione e federalismo.

Comunicato politico elettorale

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium