/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 10 maggio 2019, 19:00

Monforte d'Alba, con Italia Nostra alla scoperta dell'antica cappella di S. Stefano in frazione Perno

Sabato 11 maggio, dalle ore 15 alle ore 18, tutti possono unirsi ai volontari e partecipare all'iniziativa che prevede la pulizia del sito alberato e visite guidate gratuite al prezioso edificio sacro

La cappella di Santo Stefano a Perno di Monforte

La cappella di Santo Stefano a Perno di Monforte

Nell'ambito della "Settimana del Patrimonio culturale 2019", indetta dal 4 al 12 maggio da Italia Nostra e alla quale sezioni da tutto il Bel Paese hanno aderito con circa 70 luoghi di interesse culturale, a Monforte d’Alba è in programma l'iniziativa “Sulla collina pernese di Santo Stefano. Operatività volontaristica nel sito dell’antica cappella campestre di S. Stefano di frazione Perno”.

L’appuntamento è per domani, sabato 11 maggio, quando dalle ore 15 alle 18, oltre al consueto lavoro di ripulitura del sito alberato svolto dai volontari con attrezzi personali, i partecipanti potranno usufruire di visite guidate gratuite al sacro edificio d’interesse storico-artistico. Al termine si effettuerà una merendina al sacco, con cibi e bevande portati da casa.

Chiunque può partecipare all'iniziativa di pulizia o per visitare la cappella, sotto la guida del professor Accigliaro, che ne illustrerà storia e caratteristiche del prezioso edificio sacro. In caso di maltempo, l’iniziativa verrà rinviata a sabato 18 maggio.   

La sezione albese di Italia Nostra dal 1972 ha iniziato a interessarsi del problematico recupero di questa antica cappella campestre, a quel tempo in rovinoso abbandono, e del riassetto del circostante sito alberato.

Nel corso dei decenni passati sono stati effettuati lavori di consolidamento e ripristino strutturale, scavi archeologici esterni e interni, restauro dei rimanenti affreschi e delle pitture murali (seguendo le direttive delle competenti soprintendenze statali), nonché interventi di messa a dimora di vari alberi.

Annualmente i soci volontari di Italia Nostra, in accordo con la Parrocchia monfortese, proprietaria del sito, svolgono operazioni di ripulitura. In segno di riconoscimento per tutto quanto è stato effettuato e per la continua opera di valorizzazione, nel 2018 alla sezione albese ha ricevuto una targa di merito, nell’ambito del concorso regionale “Dopo l’Unesco, io agisco!”.


LA CAPPELLA DI SANTO STEFANO
La sede culturale (già antica parrocchiale sino al Cinquecento) è ancora contraddistinta dalla romanica struttura absidale del secolo XII, risparmiata dalla ristrutturazione attuata verso il 1757, che ha ridotto l’impianto plano-volumetrico della chiesa preesistente.
Nel suo interno si possono ammirare frammenti di affreschi del Trecento (“Sant’Ambrogio vescovo”) e del Quattrocento (“Martirio di Santo Stefano”).
L’antica cappella è vincolata ai sensi della normativa statale per i beni culturali (ex legge n. 1089 del 1939, “Sulla tutela delle cose d’interesse artistico e storico”).
In considerazione della peculiarità della collina su cui sorge e delle visuali paesistiche dal sito in sommità, dal 2014 quest’area è inclusa nella “core zone” del territorio monfortese riconosciuta dall’Unesco quale “Patrimonio dell’umanità”.

Tiziana Fantino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium