/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 07 maggio 2019, 15:42

Provincia di Cuneo, di Imperia e Francia unite nel Piano territoriale integrato "Pays- Sages" (VIDEO)

La presentazione questa mattina al centro incontri della Provincia di Cuneo. Il piano è finanziato dal Programma di cooperazione territoriale europea lnterreg Va Italia-Francia Alcotra per 6,7 milioni di euro di finanziamento complessivo. I numeri: 169 Comuni coinvolti, 1.116.776 abitanti e 92.870 imprese

Provincia di Cuneo, di Imperia e Francia unite nel Piano territoriale integrato "Pays- Sages" (VIDEO)

Un progetto transfrontaliero che contraddistingue e lega territori diversi in un percorso che va dal mare della riviera francese e ligure, attraversa le montagne dell'Alta Valle Tanaro e giunge alle colline dell'Alta Langa montana. Il paesaggio è il "filo conduttore" della strategia del Piano territoriale integrato "Pays- Sages" (paesaggio e paese saggio), presentato questa mattina al centro incontri della Provincia di Cuneo davanti ai partner italiani e francesi.

Il piano è finanziato dal Programma di cooperazione territoriale europea lnterreg Va Italia-Francia Alcotra per 6,7 milioni di euro di finanziamento complessivo. I numeri: 169 Comuni coinvolti, 1.116.776 abitanti e 92.870 imprese. La Provincia di Cuneo è capofila del progetto approvato dal Comitato di Sorveglianza 1'8 novembre scorso.

“Oggi è un momento molto importante per il territorio cuneese – ha dichiarato il presidente della Provincia di Cuneo Federico Borgna –. Il piano mette insieme queste aree transfrontaliere in un progetto territoriale importante che porterà importanti finanziamenti per la valorizzazione turistica del nostro territorio. Un progetto che dimostra l'importanza dell'Europa e di sentirsi un territorio unico. È un grande risultato per tutti”.

“Si tratta di un lavoro congiunto italo-francese, ligure e piemontese che oggi vede il suo 'start'– gli fa eco Fabio Natta, presidente della Provincia di Imperia -. Avrà una ricaduta importante, un progetto che cuba più di 6 milioni di euro di finanziamento complessivo. Il progetto per noi più significativo è quello “Pays Résilients” per la gestione, la manutenzione e la sicurezza dei territori che porterà 2,2milioni di euro nell'entroterra ligure e in Alta Val Tanaro. Siamo davvero felici di aver lavorato insieme: a testimonianza che quando si fa gioco di squadra si ottengono risultati importanti e benefici per il territorio e i cittadini”.

Soddisfatto anche Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di commercio di Cuneo: “Nel 1994 avemmo la grande visione di mettere insieme le aree transfrontaliere per costruire l'Europa di domani. Il progetto 'Le Alpi del mare' oggi si concretizza con la fortuna di avere risorse europee e per dare un futuro concreto a questa terra. Oggi è un giorno di festa per noi”.

I partner italiani e francesi svilupperanno progetti per la valorizzazione dei rispettivi territori elaborando una strategia finalizzata ad innescare dinamiche di sviluppo economico equilibrate e condivise tra sistemi forti (costa) e aree più deboli (entroterra) secondo logiche di sostenibilità. Il Píter "Pays-sages" è finanziato con i fondi del Programma di cooperazione territoriale Europea Interreg 2014-2020 per un totale di 6,7 milioni di euro suddivisi su quattro progetti singoli: 2,2 milioni per "Pays Résilients"; 1,4 milioni per "Pays Ecogetiques", 1,4 milioni per "Pays Capable" e 1,4 milioni per "Pays Aimables". Oltre alla Provincia di Cuneo, partecipano al progetto: Provincia di Imperia, Camere di Commercio di Cuneo e Riviere di Liguria, Ente del Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero, Città Metropolitana di Nizza, Camera di Commercio di Nizza Costa Azzurra, Cmar di Nizza e Cari (Communauté d'Agglomération de la Riviera Frangaise).

cristina mazzariello

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium