/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 15 aprile 2019, 07:38

Elezioni europee, Gianna Gancia (Lega), esclusa dalle regionali, correrà per Bruxelles

Da via Bellerio arriva la rassicurazione che la capogruppo uscente in Regione sarà candidata al Parlamento Europeo. Con lei certi, fino a questo momento, altri tre cuneesi: Marco Racca (Lega), Ivana Borsotto (Pd), Nicola Clerici (M5S). Possibile la presenza di Niello Fierro nella lista “La Sinistra”

Gianna Gancia

Gianna Gancia

Mentre sono ancora di fase di completamento le liste per le elezioni europee, registriamo che sono quattro al momento i candidati cuneesi certi in corsa per un seggio al Parlamento Europeo: due della Lega, uno del Pd, uno dei 5 Stelle.

Il personaggio di maggior spicco è sicuramente la leghista Gianna Gancia, già presidente della Provincia e capogruppo uscente a Palazzo Lascaris.

Sabato, a margine della presentazione della lista del Carroccio per le regionali, che sarà guidata dal saluzzese Paolo Demarchi, nessuno ha profferito il nome della Gancia, né dato spiegazioni sulla sua esclusione dalla lista regionale.

In fondo – hanno fatto notare alcuni – era pur sempre la capogruppo ed era soltanto al suo primo mandato.

Perché dunque è stata esclusa? Quali le ragioni per cui la stessa direzione provinciale del partito non ha voluto inserire il suo nome nella rosa dei possibili candidati?

La spiegazione va cercata nelle nuove dinamiche interne alla Lega, che vedono Gianna Gancia posizionata nella cordata perdente, non facente parte dell’inner circle salviniano.

Ciò non di meno, Targato ha avuto la certezza, direttamente da via Bellerio, che l’ex presidente della Provincia sarà in corsa per Bruxelles.

L’interessata non conferma né smentisce, ma dal piano nobile del Carroccio c’è chi rassicura che così sarà.

Accanto a lei un altro leghista, Marco Racca, impiegato, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Savigliano.

Ed è proprio su Savigliano che si concentrano i candidati cuneesi che sognano un seggio in Europa.

In corsa, nelle fila del Pd, anche Ivana Borsotto, fossanese ma ora residente a Savigliano, già presidente del consorzio socioassistenziale Monviso Solidale che raggruppa oltre 50 Comuni dell’area saviglianese, fossanese e saluzzese.

Sempre di Savigliano è anche l’avvocato Nicola Clerici, che, grazie ad un inteso battage sui social, si è aggiudicato la nomination dei 5 Stelle alle “europarlamentarie”.

In predicato, ma non ancora certo, il giovane Nello Fierro, già candidato sindaco a Cuneo della Costituente dei Beni Comuni e attuale consigliere di opposizione.

Fierro potrebbe  - il condizionale resta d’obbligo mancando ancora l’ufficialità – trovare posto nella lista de “La Sinistra”.

GpT

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium