/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 11 aprile 2019, 09:53

Operazione antidroga ad Alba: unità cinofile dei Carabinieri nel Centro Accoglienza di via Pola

Trenta grammi di marijuana rinvenuti nelle stanze di tre giovani provenienti da Gambia e Nigeria. Esclusi dal programma di asilo, ora saranno avviati all’espulsione

Controlli dei Carabinieri nella zona della stazione ferroviaria (foto d'archivio)

Controlli dei Carabinieri nella zona della stazione ferroviaria (foto d'archivio)

Ha coinvolto gli uomini del Comando di Alba, insieme ai colleghi dell’Unità Cinofila di Volpiano, nel Torinese, l’operazione che nei giorni scorsi ha portato i Carabinieri agli ordini del capitano Giacomo Conte nei locali del Centro di Prima Accoglienza di via Pola ad Alba.

Qui gli agenti cercavano riscontri rispetto ad alcuni soggetti, immigrati di origine africana, già fermati in precedenza in zone della città quali i giardini della stazione ferroviaria, quelli di via Roma e l’area del centro giovani H-Zone.

Il sospetto che gli stessi fossero dediti ad attività di spaccio ha trovato riscontri nei risultati della perquisizione, effettuata con l’aiuto dei cani negli ampi locali del centro.

Qui sono state controllate nello specifico nove persone, accolte nel centro con lo status di richiedenti asilo. Nascoste nelle stanze di tre di questi sono stati effettivamente trovati stupefacenti. In particolare a un cittadino del Gambia, in città da circa un anno, è stato contestato il possesso di una quantità di poco inferiore ai 30 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi per lo spaccio.
Ad altri due giovani, provenienti rispettivamente da Gambia e Nigeria, è stato invece attribuito il possesso di pochi grammi dello stesso stupefacente.

Per tutti è scattata l’accusa di spaccio di stupefacenti in concorso e tramite la Prefettura sono state avviate le procedure di esclusione dal programma di asilo e di espulsione dal territorio italiano.  

Ezio Massucco

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium