/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| 17 marzo 2019, 08:00

Richiedenti asilo di Paesana si occupano della manutenzione del campo sportivo, che sarà concesso loro per le “partitelle”

Per il secondo anno consecutivo i migranti vengono impiegati in alcuni lavori presso gli impianti sportivi. Il presidente del “Valle Po” Pischedda: “Ringraziamo i ragazzi ed il signor Michele che hanno lavorato gratuitamente, in cambio solo di qualche merenda”

I richiedenti asilo al lavoro nel campo sportivo di Paesana

I richiedenti asilo al lavoro nel campo sportivo di Paesana

I richiedenti asilo che dimorano nel Centro di accoglienza straordinaria di Paesana si sono occupati, in questi giorni, di alcune piccole opere di manutenzione presso gli impianti sportivi del paese.

Il gruppo di ragazzi ha sistemato il terreno di gioco in erba, rimuovendo i mucchietti di terra sollevati dalle talpe, e la rete perimetrale del campo.

Non è la prima volta che questo accade: “L’anno scorso – spiega Francesco Pischedda, presidente della Società polisportiva dilettantistica Valle Po - avevano già fatto un altro lavoro al campo, mentre quest’anno abbiamo chiesto loro di occuparsi della recinzione”.

Ovviamente ringraziamo – continua Pischedda - i migranti ed il signor Michele che hanno lavorato gratuitamente, in cambio solo di qualche merenda”.

Come “ricompensa” la Società ha concesso di poter utilizzare il campo, in occasione delle “partitelle” che i richiedenti asilo organizzano tra di loro.

Nicolò Bertola

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium