/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 14 marzo 2019, 12:29

Elia Dogliani è il nuovo presidente di Bene Banca

Subentra a Elio Panero, scomparso a fine febbraio: "Il suo esempio, di correttezza e di grande valore morale, ha reso non solo il Consiglio di Amministrazione, ma anche la Direzione e tutti i dipendenti di Bene Banca, una grande famiglia, con una comunione di intenti totale"

Elia Dogliani

Elia Dogliani

Elia Dogliani, avvocato di 37 anni, è il nuovo presidente di Bene Banca.

Subentra a Elio Panero, scomparso dopo una lunga malattia a fine febbraio.

La nomina da parte del Consiglio di Amministrazione nel corso della seduta consiliare del 7 marzo scorso.

Dogliani è sposato con Sabina e ha un figlio, Giacomo, di tre anni. Laureato in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Torino, è avvocato libero professionista, iscritto all’Ordine di Torino dal 2008. Svolge la sua attività professionale nel settore del diritto civile, commerciale, bancario ed amministrativo, con studio principale a Torino e “secondo studio” a Cuneo.

E' originario di Bene Vagienna, dove ha vissuto sino al 2004, quando si è laureato e, poi si è trasferito a Torino per la pratica forense. "Sono estremamente legato anche a Narzole, che è il paese dove ha sempre vissuto la mia famiglia materna", racconta Elia Dogliani.

Ha assunto la carica di Vice Presidente di Bene Banca nel maggio 2014 (insieme al Vice Presidente Vicario, Elio Panero) ed è stato riconfermato Vice Presidente nel maggio 2017.

"La Presidenza di questo Istituto è un grande onore - commenta il neopresidente -, perché Bene Banca è parte integrante della nostra storia e testimonia legami, profondi, con la nostra terra e le nostre radici, proprio perché la nostra è una Banca “del territorio”, nel senso più concreto del termine e nel rispetto della Carta dei Valori del credito cooperativo. Darò, dunque, il massimo impegno per essere all’altezza di un incarico così importante, che intraprendo con forte entusiasmo e sincera passione. Dall’altro lato, questa nomina è, purtroppo, successiva alla perdita di un grande Presidente, Elio Panero, il cui esempio, di correttezza e di grande valore morale, ha reso non solo il Consiglio di Amministrazione, ma anche la Direzione e tutti i Dipendenti di Bene Banca, una Grande Famiglia, con una comunione di intenti totale".

Conclude con i ringraziamenti: "Ci tengo molto a ringraziare tutti i Consiglieri di Amministrazione, per la fiducia, per il grande spirito di coesione e per essere, prima di tutto, degli Amici, nonché il Collegio Sindacale, la Direzione Generale e davvero tutti i Dipendenti di BeneBanca, che mi hanno mostrato grande stima e vicinanza. Sono certo che, insieme, porteremo avanti gli ideali dei “Padri Fondatori”, ben rappresentati dal Presidente Panero, e continueremo a fare di Bene Banca un riferimento per le nostre famiglie, per le nostre imprese e per tutte le comunità che rappresentiamo. Sono molto fiero dei risultati che Bene Banca ha conseguito in questi anni e sono fiducioso che il futuro porterà al nostro Istituto le soddisfazioni che merita perché, per noi tutti, Bene Banca è più di una Banca: è una parte della nostra vita; una parte di noi”.

cristina mazzariello

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium