/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2019, 18:42

28mila voti on line per la piccola Alessandra: onlus albese vince il contest di Reale Foundation

L'associazione impegnata nella ricerca sulla mutazione Iqsec2 prima classificata al concorso che ora supporterà l’elementare "Sacco" nell’acquisto di libri, presidi e materiali utili all’inserimento sociale dei bimbi affetti da disabilità

Inizia a dare i primi frutti la meritoria mobilitazione del territorio in aiuto alla famiglia di Alessandra, la bimba di Santa Vittoria d’Alba affetta da una rara mutazione genetica.   

Domenica, alla chiusura delle votazioni, ben 28.757 persone avevano infatti espresso il proprio voto a sostegno del progetto presentato dall’associazione AMAleIqsec2 al contest on line "Our People4People", concorso col quale Reale Foundation devolverà 50mila euro a favore di quattro iniziative promosse in tre specifici ambiti battezzati "Inclusione & Sviluppo Sociale", "Ambiente & Comunità Sostenibili", "Salute & Welfare".

"Giocare insieme a scuola", il progetto presentato dalla onlus che riunisce la mamma di Alessandra e quelle di altre due bimbe affette da questa rara patologia, si è così aggiudicata il primo posto tra le numerose proposte in gara.

Una parte di quei fondi verrà ora versato alle scuole frequentate dalle tre bambine – nel caso di Alessandra la Primaria "Umberto Sacco" del quartiere Moretta di Alba -, che con quel contributo potranno acquistare libri musicali, libri tattili, lavagne luminose, materassini da gioco, giochi educativi, volumi per la "comunicazione aumentativa alternativa": materiali utili a sviluppare canali di comunicazione alternativi in grado di favorire i processi educativi e di inserimento sociale dei bimbi affetti da disabilità.

RIUSCITO MERCATINO A SCUOLA
Nella scorsa settimana, come annunciato anche da queste pagine, gli stessi compagni di classe di Alessandra si erano intanto mobilitati con una vendita benefica che ha portato a grandi risultati.

Ben 800 i vasetti di primule decorati dagli allievi delle classi terze della Scuola "Sacco" nell’ambito di un laboratorio solidale organizzato dalle maestre. I vasetti sono stati poi venduti a un mercatino che ha fatto registrare un’incoraggiante partecipazione da parte delle famiglie. Un importante sostegno alla raccolta fondi con la quale la stessa onlus punta a promuovere una ricerca medica mirata presso il Dipartimento di Genetica del Policlinico "Le Scotte" di Siena.

IN ARRIVO ANCHE UN EVENTO BENEFICO
La stessa sottoscrizione intanto prosegue, con donazioni sempre possibili tramite bonifico (gli estremi per farlo si possono trovare al sito www.amaleiqsec2.com), mentre per aiutare Alessandra è sceso in campo anche l’imprenditore Domenico Caruso, noto in città quale titolare della Libra di corso Canale e anche per le sue frequentazioni con personaggi noti nel mondo dell’alta cucina e dello sport. Presa a cuore la causa di Alessandra, Caruso sta lavorando all’organizzazione di un evento benefico già battezzato "Alba Ama Ama.le", col coinvolgimento di chef, cantine del territorio e grandi nomi del calcio.
"In poche ore sono state decine le telefonate che ho ricevuto da parte di imprenditori e privati cittadini desiderosi di aiutare la piccola Alessandra e le sue amichette Annalisa e Matilde  – spiega l’imprenditore –. Ancora una volta batte forte il grande cuore degli albesi, sempre pronti ad aiutare chi ha più bisogno. Fiero di appartenere a questa terra... A breve vi faremo sapere tutte le specifiche di questo evento benefico!".

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium