/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 08 febbraio 2019, 11:25

Daniele Ermanno Bianco confessa, ha ucciso Anna Piccato: il sangue della vittima trovato sulle scarpe e all’interno del suo zainetto

L’uomo ha ammesso di essere l’autore materiale del delitto lo scorso 6 febbraio, nel secondo interrogatorio con il procuratore capo di Cuneo Onelio Dodero e con il PM Alberto Braghin

Daniele Ermanno Bianco

Daniele Ermanno Bianco

Daniele Ermanno Bianco ha confessato: è stato lui a uccidere la pensionata 70enne Anna Piccato, a Barge.

A metterlo “con le spalle al muro”, “micro” tracce di sangue della vittima, “rinvenute sulle scarpe e all’interno dello zaino dell’uomo”, come ha spiegato il procuratore capo di Cuneo Onelio Dodero.

I dettagli dell’indagine sono stati presentati stamane (venerdì) in una conferenza stampa presso il comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri.

Bianco ha confessato il 6 febbraio scorso, al secondo interrogatorio – in carcere – da parte del procuratore Dodero e del PM Alberto Braghin, che coordina le indagini.

Il fermo per il 40enne è scattato appena 15 ore dopo il ritrovamento del cadavere di Anna Piccato.

Portato in caserma, è stato interrogato dai Carabinieri fornendo alcune versioni che si sono rivelate contraddittorie.

Bianco non è riuscito – ha spiegato Rocco Italiano, comandante provinciale dei Carabinieri – a giustificare la sua presenza, a quell’ora del mattino, nei pressi del luogo dell’omicidio”.

Articolo in aggiornamento.

Nicolò Bertola - Barbara Simonelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium