Elezioni regionali

Elezioni comune di Alba

 / Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 06 febbraio 2019, 15:44

Promuovevano investimenti senza essere abilitati a farlo: assolti

Gli imputati erano un fossanese e un saluzzese: “Non ne hanno tratto nessun guadagno”

Foto generica

Foto generica

I fatti contestati per cui i due erano a processo, risalenti agli anni 2010 e 2011, non sarebbero più stati punibili perché estinti dalla prescrizione. Ma il giudice di Cuneo ha voluto emettere sentenza di assoluzione nel merito riconoscendo gli imputati innocenti perché il fatto non sussiste. Per A.R., 60enne di Fossano e I.S., 57 anni di Verzuolo, accusati di aver svolto attività di investimento senza essere abilitati alla professione di promotori finanziari, il pm aveva invece chiesto la condanna a 1 anno di reclusione.

In tribunale ha raccontato la vicenda un fossanese che nel 2011 aveva deciso di investire 100 mila euro: “Conoscevo da tempo A.R., che mi aveva presentato il S. Questi mi propose un investimento in fondi esteri USA che dopo circa un anno avrebbero fruttato interessi intorno al 10 per cento. Io feci il bonifico su un conto americano. Ma scaduti i tempi I.S. non si fece più trovare, S. invece cercava di tranquillizzarmi dicendo che ci voleva ancora un po’ di tempo. Passati due anni ho iniziato a dubitare dell’operazione. Su internet ho letto cose non piacevoli di S.. Alla fine non sono più riuscito neppure a parlare con R.”.

L’avvocato Vittorio Sommacal ha evidenziato come durante le indagini i finanzieri avessero controllato una quindicina di conti riconducibile a R., senza trovare nulla: “Si era limitato a mettere in contatto il conoscente con S. perché anche lui aveva investito del denaro. Qui non c’era una struttura per l’attività di promozione finanziaria con offerta al pubblico, e anche per l‘ipotesi di truffa la Procura aveva chiesto l’archiviazione. R. non ne ha tratto nessun guadagno”.

Alla richiesta di assoluzione del collega si è associato anche l’avvocato Franco Lazzarone, difensore di I.S. A proposito dell’investitore: “Qui si tratta di una persona che cercava investimenti particolari ad alto rischio, ed era stato lui stesso sanzionato per alcune movimentazioni di contanti ‘disinvolte’”

Monica Bruna

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium