Elezioni regionali

Elezioni comune di Alba

 / Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 02 febbraio 2019, 15:15

Regionali, nasce "Piemonte nel cuore": "Nel centrodestra vogliamo essere sbocco naturale per le liste civiche"

Come candidato presidente ritengono che "quella di Alberto Cirio credo sia una buona candidatura"

Regionali, nasce "Piemonte nel cuore": "Nel centrodestra vogliamo essere sbocco naturale per le liste civiche"

"Vogliamo rappresentare il Piemonte dimenticato." È questo lo slogan, ripetuto più volte da sindaci ed esponenti delle categorie economiche e sindacali riunite nella sala oro del Golden Palace di Torino, che questa mattina hanno preso parte alla presentazione dell'associazione "Piemonte nel cuore".

Un'iniziativa, come ha spiegato il capogruppo regionale del Movimento per la Sovranità Gian Luca Vignale, da cui deriverà una lista per "rappresentare il Piemonte dimenticato."  "Tanti pezzi - ha proseguito - dalle periferie, ai piccoli e medi comuni delle pianure e vallate."  "Vogliamo provare a dare - ha continuato Vignale - uno sbocco naturale alle liste civiche presenti nella nostra regione che, perlomeno nel centrodestra, non hanno mai avuto una rappresentanza in consiglio regionale."

Una vocazione civica e territoriale ben esplicitata dagli oltre 30 sindaci e amministratori locali presenti nella sala oro - da Burolo (To) a Rifreddo - e da coloro che sono seduti al tavolo di presentazione. Accanto a Vignale il sindaco alessandrino di Camino Giorgio Rondano, l'imprenditore agricolo Roberto Barbero, il sindaco di Settimo Rottaro e segretario del Collegio dei Geometri di Torino Massimo Ottogalli, il sindaco Lanzo Torinese Ernestina Assalto e il coordinatore regionale del Nursind Francesco Coppolella. Proprio la sanità sarà una delle priorità di intervento del movimento civico, come ha chiarito Vignale. 

"Noi - ha spiegato - siamo favorevoli al Tav, ma non è l'unico problema." "È evidente - ha aggiunto - che abbiamo un bisogno straordinario di curare la sanità, che è la più grande impresa della nostra regione.", ha concluso.

La lista civica "Piemonte nel cuore" confluirà alle regionali nella coalizione di centrodestra. Nelle prossime settimane verrà presentato il programma sul territorio regionale perché, come ha esplicitato Vignale, "non bisogna più perdere tempo. Chiamparino e Bertola hanno già iniziato la loro campagna."  "Come candidato Presidente noi gradiremmo - ha poi chiarito - una persona che fosse evidentemente agli occhi di tutti i piemontesi un nome convincente. Quella di Alberto Cirio credo sia una buona candidatura."

Nelle prossime settimane l’Associazione sarà presentata in tutte le province del Piemonte.

Fra i fondatori: Gian Luca Vignale, consigliere regionale del Piemonte; Giorgio Rondano, sindaco di Camino e presidente dell’Associazione; Tina Assalto, sindaco di Lanzo Torinese e presidente dell’Unione montana Valli di Lanzo, Val Ceronda e Casternone; Franco Cominetto, sindaco di Burolo e presidente ANPCI Torino; Massimo Ottogalli, sindaco di Settimo Rottaro; Francesco Coppolella, segretario regionale sindacato Nursind; Roberto Barbero, imprenditore agricolo; Silvio Varetto, sindaco di Alpette e presidente dell’Unione montana Gran Paradiso; Marco Botta, già consigliere regionale e parlamentare della Repubblica; Cesare Cavallo, sindaco di Riffredo; Federico Merlo, sindaco di Vische; Enresto Barlese, sindaco di Quagliuzzo; Andrea Sorriso, sindaco di Cafasse; Massimo Gerardi, consigliere comune Pessinetto; Virgilio Cresto, assessore comune Pessinetto; Massimo Iaretti, consigliere comunale Villarmiroglio; Ernesto Saggese, consigliere Cambiano; Luigi Bianco, imprenditore; Pierangelo Cena, imprenditore; Raffaella Costa, imprenditore, Alfredo Di Meo, Unicoop; Emanuele Laina, Movimento Stella d’Italia; Fabrizio Priano, Luigi Furgiuele, Sindacalista UGL; Maria Luisa Bergoglio, agente di commercio.

Cinzia Gatti

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium