/ Eventi

Eventi | 23 gennaio 2019, 18:03

Bra, riparte la programmazione artistica per “Il Teatro del Poi”

Di grande interesse gli spettacoli in cartellone a gennaio e febbraio, tutti con inizio alle ore 21.30

Bra, riparte la programmazione artistica per “Il Teatro del Poi”

Finite le festività, ripartono gli spettacoli in cartellone a “Il Teatro del Poi” di Bra (via Vittorio Emanuele II, 29), presso Arte Danza di Donatella Poggio. Gli eventi della stagione iniziano tutti alle ore 21.30, con ingresso gratuito riservato ai soci (tessera associativa euro 25).

Un inverno tutto da vivere, grazie all’effervescente calendario che prevede venerdì 25 gennaio lo spettacolo #Max2 di e con Elena Cascino e Giulio Maria Cavallini: un ragazzo ed una ragazza rievocano la propria vita in comune nei tempi non lontani degli studi; lui è gay, lei bisessuale.

Si prosegue sabato 26 gennaio con Nazieuropa: un’esibizione che viaggia sui binari della parola e delle immagini; l’opera è insieme una lettera ad una figlia ed un viaggio che parte dalla Germania degli anni Trenta ed arriva fino all’Europa dei confini, del nuovo nazionalismo e del razzismo diffuso. Nel mese successivo sono attese altre ricche proposte.

Sabato 2 febbraio va in scena “35mm”, un omaggio alla storia del cinema e, in modo particolare, al cinema che ha incontrato Torino; la storia della settima arte raccontata per immagini e la musica dal vivo, tessute insieme da “un filo teatrale”.

Venerdì 8 febbraio da non perdere “Coito Ergo Sum” (VM14) di Samuel Krapp, con Fabio Manniti, mentre sabato 9 febbraio arriva la Compagnia Teatrale Contrasto di Torino con “Nommidire” per la regia di Paolo Carenzo: due attrici sul palco, il bancone di un bar per scenografia, un intercalare da pettegolezzo come titolo.

Sabato 16 febbraio è la volta della Compagnia Pindarica con “La Sindrome di Peter Pad”: i social network arricchiscono la nostra vita sociale, oppure la sostituiscono? Qual è il confine tra un sano utilizzo ed una vera dipendenza? Quali sono le cause ed i rischi del Cyberbullismo? Uno spettacolo multimediale, di grande impatto visivo ed emotivo.

Calerà il sipario sul mese di febbraio la rappresentazione “Uroboro”, firmata da Anomalia Teatro ed in scena sabato 23: l’inizio dell’opera si perde nel tempo di tutte le grandi storie, quel momento perfetto e impeccabile del tanto e tanto tempo fa, dove i maestri e i silenzi regnavano indisturbati.

Da allora, il silenzio si è incrinato in un gran vociare di parole e di clacson e nel tempio è arrivato l’allievo, rompendo vasi e tranquillità. Info: tel. 339/3878068; segreteria@ilteatrodelpoi.it; www.ilteatrodelpoi.it.

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium