/ Cronaca

Cronaca | 22 gennaio 2019, 16:50

Saltano patente e veicolo per un 40enne pizzicato a Bra con un tasso alcolemico di 5 volte superiore al consentito

Due le patenti ritirate dalla Polizia Municipale braidese per guida in stato di ebbrezza dopo altrettanti incidenti. Nei guai un residente a Cherasco, fermato alle 10 del mattino in piazza Roma, e un neopatentato 20enne

La Mercedes Cla avvolta dalle fiamme dopo lo schianto verificatosi venerdì sera a Pollenzo

La Mercedes Cla avvolta dalle fiamme dopo lo schianto verificatosi venerdì sera a Pollenzo

Due le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza da alcool lo scorso fine settimana dagli agenti della Polizia Municipale di Bra.

Il primo caso, accaduto intorno alle 10 del mattino, ha riguardato un 40enne di Cherasco: stava circolando in piazza Roma e, dopo non aver concesso la precedenza a pedoni che stavano attraversando la strada, è stato fermato dalla pattuglia di pronto intervento, sul posto per un presidio di controllo.
Dopo aver fermato il veicolo e identificato il conducente, gli agenti, visto il suo stato psicofisico, lo hanno sottoposto a test con precursore, risultato positivo.
L'uomo è stato quindi accompagnato al Comando di via Moffa di Lisio per gli accertamenti con etilometro, che ha evidenziato un tasso alcolico quasi 5 volte superiore a quello consentito. L’uomo è stato deferito alla Procura della Repubblica di Asti per il reato di guida con tasso alcolemico superiore a 1.50 grammi al litro, con immediato ritiro della patente di guida e sequestro del veicolo.

Nel secondo caso, la patente è stata ritirata a un 20enne coinvolto, nella serata di venerdì, in un incidente stradale in frazione Pollenzo (ne avevamo dato conto qui).
Il giovane, neopatentato, è risultato positivo all'accertamento con precursore effettuato dalla pattuglia pronto intervento della Polizia Municipale di Bra immediatamente sopraggiunta sul posto (tasso 3 volte superiore al consentito).
Il giovane si è rifiutato di sottoporsi ai successivi controlli con etilometro presso il Comando di via Moffa di Lisio.
Per tale motivo, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Asti per i reati di rifiuto dell'accertamento del tasso alcolemico, guida in stato di ebbrezza da neopatentato (il cui tasso deve essere zero) e per aver provocato un incidente stradale in stato di ebbrezza; inoltre gli agenti hanno provveduto al ritiro della patente di guida del ventenne.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium