/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 10 gennaio 2019, 12:31

Ferrero si prepara al "World Nutella Day", mettendo in guardia sulle truffe della rete

Mentre sugli scaffali dei supermercati italiani si registra l’annunciato sbarco della crema di casa Barilla la multinazionale albese segnala possibili tentativi di "phishing" basati sul suo celebre barattolo e guarda al grande evento social di inizio febbraio

Attenti ai tentativi di imitazione. Il messaggio che arriva dai canali "social" di Ferrero Italia con riferimento al suo prodotto principe non riguarda ovviamente l’annunciato sbarco – registrato proprio in questi giorni sugli scaffali dei supermercati italiani – della "Crema Pan di Stelle", lanciata sul mercato dalla Barilla e prodotta negli stabilimenti della govonese Nutkao, ma le iniziative che proprio in rete si vanno realizzando anche in vista del prossimo 5 febbraio.

La data è quella che gli amanti della mitico barattolo made in Alba hanno ormai imparato a collegare con il "World Nutella Day", giornata lanciata nel 2007 dalla blogger statunitense Sara Rosso e affermatasi negli anni come un appuntamento social di livello planetario, capace di coinvolgere centinaia di migliaia di consumatori che da tutto il mondo condividono tramite l’hashtag #WorldNutellaDay la propria passione per un marchio che in 70 anni di storia si è guadagnato la dimensione di vera e propria icona pop.

A testimoniare ogni anno l’amore per la crema alle nocciole ideata dal compianto cavalier Michele Ferrero sono così foto, ricette, poesie, messaggi, istantanee da momenti di festa, che affollano la rete dai cinque continenti anche attraverso i canali ufficiali dell’evento: le pagine Facebook del World Nutella Day, il profilo Twitter @Nutelladay e il sito web www.nutelladay.com.

Ma, come detto, nel mare della rete bisogna sapere riconoscere le imitazioni, soprattutto quando sembrano nascondere intenzioni in qualche modo sospette.

In questa direzione l’avviso pubblicato nelle scorse ore dal profilo Facebook ufficiale di Ferrero Italia, che dà conto di come in questi giorni starebbe circolando via email un messaggio con il quale "si comunica che Ferrero distribuirà gratuitamente prodotti partecipando a un concorso online". "Desideriamo informarvi – mette in guardia l'azienda – che queste pagine web non sono gestite da Ferrero e che siamo totalmente estranei a queste iniziative potenzialmente lesive, non solo della nostra reputazione, ma anche dei dati personali di coloro che vi accederanno". Come dire, navigatore avvisato… .

Ben diverso il discorso riguardante il citato prodotto messo in campo da Barilla proprio in questi giorni, a conferma delle indiscrezioni trapelate nei mesi scorsi e riprese anche da queste pagine. Un ingresso sul mercato anticipato da grande curiosità e accompagnato dai primi giudizi espressi dai consumatori in queste ore sempre tramite la rete.

A ognuno, ovviamente, la propria prova e il proprio personale e insindacabile giudizio, che da parte nostra sospendiamo non avendo testato direttamente il nuovo prodotto dell’azienda alimentare parmigiana. Forse utile però segnalare come le testimonianze di quanti per primi hanno invece voluto assaggiarla convergano spesso sulla valutazione di un prodotto in realtà abbastanza diverso dalla Nutella, a partire da un colore decisamente più scuro e proseguendo con un gusto che rivelerebbe, insieme alla presenza dei famosi biscotti Mulino Bianco, una più marcata predominanza del cacao a discapito delle nocciole.
Ma come si dice in questi casi, "de gustibus non disputandum est".

Ezio Massucco

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium