/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 06 dicembre 2018, 17:02

Ad Alba, nei guai 33enne marocchino con diversi precedenti alle spalle

Tentativo di furto, resistenza a pubblico ufficiale e violazione di un decreto di allontamento del Prefetto: fermato dalla Polizia Municipale, è ora in attesa di essere espulso dal Paese

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Una breve fuga, culminata nella resistenza all'agente di Polizia municipale che lo inseguiva, e una altrettanto rapida colluttazione (fortunatamente senza conseguenze): si è concluso così il tentativo di furto (sul quale sono ancora in corso le indagini, a seguito della denuncia presentata dalla signora vittima del crimine) messo a segno in mattinata da un 33enne marocchino presso il mercato di piazza Cagnasso, ad Alba.

Dal controllo che è seguito al fermo è emerso che sull'uomo - privo di documenti, ma fotosegnalato e noto alle forze dell'ordine - pendeva un decreto di espulsione del Prefetto per la violazione delle normative sull'immigrazione. Il Giudice di pace ha così respinto il ricorso dell'irregolare, che è stato accompagnato in Questura a Cuneo. Qui, al momento, sono in corso le pratiche che porteranno all'inserimento in un CIE (Centro di Identificazione ed Espulsione) e al successivo rimpatrio.

"L'uomo vantava una serie di precedenti non indifferenti - afferma il comandante della Polizia municipale albese, Antonio Di Ciancia -. Era già stato fermato a Bra quest'estate, e successivamente a Carmagnola: dice di abitare a Torino, e sarebbe arrivato in treno questa mattina, in compagnia di un altro uomo, che è tuttavia riuscito a far perdere le sue tracce".

Pietro Ramunno

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore