/ lavocedialba.it

lavocedialba.it | 23 novembre 2018, 09:16

La premiazione del concorso gastronomico Nocciola e pera da mattina

Ricche di suggestioni le proposte presentate. E c’è chi immagina già un packaging e strizza l’occhio all’industria. A conquistare il punteggio più alto l’Accademia Alberghiera di APRO Formazione di Alba

La premiazione del concorso gastronomico Nocciola e pera da mattina

Nocciola e pera da mattina a sera è stato il tema del concorso didattico gastronomico, promosso dalla Confraternita del Bollito e della pera Madernassa di Guarene, che ha celebrato sabato 17 novembre, in una gremita Sala Beppe Fenoglio, la sua VI edizione all'interno della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba.

A confrontarsi, di fronte alla giuria capitanata dal critico gastronomico Paolo Massobrio, in un evento condotto dalla giornalista Renata Cantamessa, 9 scuole alberghiere provenienti da Piemonte e Liguria chiamate a immaginare, per questi due prodotti simbolo della piemontesità, una modalità di consumo snack, da gustare in ogni momento della giornata.

A conquistare il punteggio più alto - dato dalla sommatoria dei singoli punteggi dei giurati - l’Accademia Alberghiera di APRO Formazione di Alba con il suo Sweet Unesco, goloso dolce composto da biscotto alla nocciola, mousse alle pere Madernassa, cubetti di pera caramellata, crema pasticcera leggera alla nocciola, glassa al cioccolato bianco.

Secondo classificato l'Istituto Professionale Statale “Giuseppina Colombatto” di Torino con il suo originale O...pera Magna, vero e proprio set di snack componibili pensati per ogni momento della giornata. Ciascuno con una base di pasta frolla nocciola e rosmarino, sormontata da una massa morbida alle nocciole e pere, glassata con  glassa di cioccolato e granella di nocciole e con l'aggiunta di decorazioni diverse.

Terzo classificato, l'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore IPSEOA “Sergio Ronco” di Trino con il suo Quattro in Punto. Quattro barrette composte da un crumble alla nocciola Piemonte IGP con pasta di pera Madernassa, farina di nocciola e Barbera d'Asti e farcitura di confettura di amarene. Quest'ultima ricetta è stata anche vincitrice del primo premio speciale Life per “la miglior interpretazione del progetto che ha saputo coniugare all'idea dello snack anche una comunicazione corretta del prodotto attraverso il packaging”.

Il premio speciale della Confraternita del Bollito e della Pera Madernassa di Guareneè stato assegnato invece alla Scuola di cucina sociale della Cooperativa Meeting Service di Torino, con il loro snack Al Contadin non far sapere che ha abbinato granella di nocciola Piemonte IGP al Parmigiano Reggiano, in una frolla con farcitura di pera Madernassa. Motivazione: “l'unica scuola che ha sviluppato un progetto salato con prodotti che solitamente vengono utliizzati per i dolci”. Infine il premio speciale Conad è stato assegnato per “la bellezza della semplicità, la pienezza del gusto e la facilità di consumo” all'Istituto di istruzione superiore “Arturo Prever” di Pinerolo con il suo 'L dop disné od prüss e ninsole: pasta frolla di farina di riso, burro e nocciole farcita con crema di panna, formaggio spalmabile e pera Madernassa. 


Il nome di questo concorso, che ricorda un adagio popolare, è più che altro una provocazione e un invito a nutrirci in ogni momento della giornata con le eccellenze del territorio piemontese, come la Pera Madernassa di Guarene e la Nocciola Piemonte Igp. Un concorso che, però, non si è concluso nella giornata di sabato, ma che ha preso vita nel ricettario pocket Nocciola e pera da mattina a sera, promosso dalla Confraternita del Bollito e della Pera Madernassa di Guarene con il sostegno di Life e di Ortofruit Italia. Il ricettario è stato distribuito nei punti vendita Conad di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta e durante l'attività in store contemporanea al concorso, che ha riguardato gli ipermercati di Alba, Torino, Borgo San Dalmazzo e Savigliano, dove nella giornata di sabato 17 sono state offerte oltre 2 mila degustazioni abbinate di Madernassa e nocciola. 

Questi due prodotti della tradizione inoltre sono diventati già protagonisti di prodotti innovativi come il Maderè - primo e unico sidro da pera Madernassa - e la Madernocciola, originale composta di pere Madernassa e nocciole, creata dall’azienda Le Nocciole di Alba e presentata, sempre nell’arco della manifestazione albese e della preview di Golosaria Milano, lo scorso ottobre.  

APPROFONDIMENTO

 ELENCO GIURATI

1. Paolo Massobrio (giornalista e critico enogastronomico)

2. Adriano Bongiovanni (Priore della Confraternita della Madernassa)

3. Vincenzo Toppino (notaio)

4. Davide Sacchi (Life)

5. Flavio Borgna (Presidente Consorzio di Tutela Nocciola Igp)

6. Fabrizio Ventura (ristoratore “La Madernassa” di Guarene)

7. Flavio Molino (imprenditore “Madernocciola”)

8. Marco Scuderi (Vice Presidente Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba)

9. Franco Artusio (Sindaco di Guarene)

10. Laura Icardi (biologa nutrizionista)

11. Luciano Tona (Direttore Accademia Bocuse d’Or Italia)

12. Beppe Malo (giornalista ilcorriere.net)

13. Teresa Enrica Baccini (giornalista Barolo&Co)

14. Mauro Alaimo (ispettore guida ai ristoranti Gatti Massobrio)

15. Massimo Pozzaglio (architetto, esperto di paesaggio e tradizioni)

16. Davide Borsalino (rivista Idea)

ELENCO SCUOLE PARTECIPANTI

Accademia Alberghiera di Alba – Alba (Cn)

Istituto d'Istruzione Secondaria Superiore “Piera Cillario Ferrero” – Neive (Cn)

Agenzia di Formazione Professionale delle Colline Astigiane – Agliano Terme e Asti (At)

Istituto di Istruzione Superiore “Arturo Prever” – Pinerolo (To)

Istituto Professionale Statale “Colombatto” – Torino

Istituto di Istruzione Superiore "Giovanni Giolitti" – Torino

Scuola di cucina sociale “Meeting Service” - Torino

IPSEOA “Galileo Ferraris” - Trino (Vc)

Istituto di Istruzione Superiore "Giancardi-Galilei-Aicardi" – Alassio (Sv)

Image

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium