/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2018, 11:53

"L’unione fa la forza! Il nostro progetto a classi aperte premiato al concorso della Cassa di Risparmio di Bra"

Una collezione di moda da abiti riciclati: dagli allievi della Scuola Primaria "Rita Levi-Montalcini" il racconto della bella iniziativa che gli è valsa il primo posto ex aecquo a “Noi e il risparmio”

"L’unione fa la forza! Il nostro progetto a classi aperte premiato al concorso della Cassa di Risparmio di Bra"

Martedì 20 novembre si è tenuta la premiazione del concorso “Noi e il risparmio”, indetto dalla Cassa di Risparmio di Bra: visto che a scuola stiamo parlando del giornale, qual migliore occasione per allenarci a scrivere un articolo?
La premiazione si è svolta in mattinata al Centro Polifunzionale "Arpino": erano presenti numerose scuole primarie di Bra e dintorni, dirigenti scolastici, sindaci e autorità della Crb e Fondazione Crb.

Noi alunni delle attuali classi 5ª A, 5ª B e 5ª C del Plesso "Rita Levi-Montalcini", lo scorso anno scolastico, abbiamo partecipato al concorso in questione con un progetto a classi aperte dal titolo: “Reduce reuse recycle fashion models”.

Abbiamo iniziato realizzando dei bozzetti che sono stati poi riuniti in un "book". In seguito abbiamo confezionato degli abiti con il materiale di recupero prescelto, molto impegno e… tanta fantasia! Eh sì, abbiamo scoperto che riciclare può anche diventare una forma d’arte e di moda!

La sfilata del 31 maggio scorso è stata un “successone”: ogni bambino ha sfilato orgoglioso sul "red carpet" con il proprio abito, dando così una seconda chance a uno o più materiali che altrimenti sarebbero stati buttati.

Sono stati poi confezionati altri tre abiti, uno per classe, rispettivamente in alluminio, pluriball e carta di giornale, per l’asta di beneficenza che ha avuto luogo dopo la sfilata: il ricavato verrà devoluto al Wwf, come stabilito con le nostre insegnanti.

Che emozione! Abbiamo vinto il primo premio ex aequo con tre classi di altre scuole: ci è stato consegnato il fac-simile di un assegno di 625 euro! Tutti quanti comunque, anche le classi che non sono state premiate, hanno ricevuto un attestato di partecipazione e dei gadget: prodotti della Ferrero, una matita e una calcolatrice che useremo per matematica.

In conclusione possiamo affermare che abbiamo impiegato un sacco di risorse e di energie per questo progetto, ma il nostro impegno è stato premiato! Un ringraziamento particolare alla Crb, alle insegnanti e al dirigente scolastico, ai nostri genitori e a tutti coloro che hanno partecipato attivamente al progetto.

Gli alunni delle classi quinte
della Scuola Primaria Rita Levi-Montalcini

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium