/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2018, 11:19

Ciclo-escursionismo nuova frontiera del turismo sulle colline di Langhe e Roero

Le Colline Unesco guardano a un settore che per l’Italia vale un potenziale fatturato da 3 miliardi di euro. Il punto con una tavola rotonda promossa a La Morra nell’ambito del progetto Langa del Sole

Ciclo-escursionismo nuova frontiera del turismo sulle colline di Langhe e Roero

Undici miliardi di euro in Germania, oltre 7 in Francia, mentre con “appena” 2 miliardi l’Italia è ancora lontana, ma con un potenziale stimato che supera i 3 miliardi di euro.

Non parliamo di produzioni industriali, ma del fatturato annuo del ciclo-escursionismo in questi tre importanti Paesi europei e della possibilità che la provincia di Cuneo – e le colline Unesco in particolare – possano cogliere un’importante occasione di dare ulteriore sviluppo al loro movimento turistico.

Per molti osservatori il cicloturismo e l’escursionismo sono infatti un’opportunità di crescita per Langhe e Roero perché rappresentano il naturale completamento della loro offerta enogastronomica, possono prolungare la permanenza dei turisti sulle colline e promuovono un prodotto diversificato e destagionalizzato, che – dallo slow bike di pianura alla Mtb, passando per le esperienze di pedalata assistita (e-bike) - implementa la consapevolezza ambientale e valorizza le naturali caratteristiche del territorio: storia, cultura, persone, tradizioni, accoglienza, paesaggio.

Il tema sarà al centro di “Langa E-Touring. Esperienze Esplorazioni E-bike”, importante momento di confronto sul turismo outdoor che Fondazione Crc e Langa del Sole promuovono per sabato 17 novembre, alle ore 9.30 presso la Cantina Comunale di La Morra.

Alla presenza del campione italiano di Enduro Mtb Andrea Bruno verranno illustrate le diverse iniziative promosse per la creazione di un’offerta e di una rete ciclo-escursionistica integrata grazie soprattutto agli importanti contributi della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.  

Tra queste il “BarToBar”, itinerario cicloturistico di 124 km che, all’interno del circuito Bike Land, collega Barolo a Barbaresco passando per l’Alta Langa. Una realtà che in questi mesi sta vedendo il raggiungimento di un altro importante traguardo: la realizzazione di 28 “shelter pagus”, stazioni multifunzionali di sosta e ricarica elettrica per le biciclette a pedalata assistita, ubicate nei principali comuni del percorso.

Poi l'esperienza di “Wow. Wonderful Outdoor Week” e del progetto cicloturistico “Bike Land”, fino a “Langa E-Touring”, nascente progetto di sviluppo locale promosso dai 19 comuni riuniti nell’associazione Langa del Sole (a presentarlo Ezio Cardinale, sindaco del comune capofila Diano d’Alba) grazie all’importante sostegno della Fondazione Crc: 2 milioni di euro erogati in quattro annualità.

Al termine della tavola rotonda, La Morra sarà protagonista del primo intervento realizzato da Langa del Sole. Alle ore 13, presso la Porta di San Martino, sarà infatti svelato il “Diorama Cycling Outdoor”, mappa morfologica delle Langhe che, attraverso un sistema interattivo, informerà i ciclisti sui percorsi disponibili e promuoverà la diffusione di informazioni utili sui comuni attraversati.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium