/ Eventi

Eventi | 24 ottobre 2018, 18:44

Festa dei Gabrielassi, a Sommariva Bosco musica e allegria

Grande partecipazione alla seconda edizione della rassegna corale dedicata a don Ferruccio Civra

L'esibizione di una delle corali che ha preso parte alla Seconda Rassegna Corale “Ferruccio Civra” nella frazione Gabrielassi di Sommariva Bosco

L'esibizione di una delle corali che ha preso parte alla Seconda Rassegna Corale “Ferruccio Civra” nella frazione Gabrielassi di Sommariva Bosco

Si è conclusa lo scorso sabato 20 ottobre, nella chiesa dei Gabrielassi di Sommariva del Bosco, la Seconda Rassegna Corale “Ferruccio Civra”: ancora una volta, si è chiusa con un lungo e gioioso postconcerto che ha visto le corali continuare informalmente la loro esibizione in mezzo al pubblico, nel corso del rinfresco finale. Questo clima di amicizia, tipica delle feste popolari, insieme al livello sempre ottimo delle formazioni presenti, è una delle caratteristiche più apprezzate di questi appuntamenti musicali che da dodici anni allietano la festa della borgata. Non solo buona musica e buon cibo, ma partecipazione unitaria di pubblico e coristi.
La piccola chiesa barocca dedicata a S. Antonio da Padova infatti, anche quest’anno, ha faticato un po' a ospitare i numerosi spettatori, sempre partecipi ed entusiasti.
Il coro “Tre Valli Città di Venaria Reale”, diretto dal maestro Giovanni Piscitelli, ha proposto un repertorio più tradizionale con numerosi canti alpini della Prima Guerra Mondiale. L'”Associazione Corale 4&4 Otto” di Cherasco, diretta dal maestro Alessandra Bugnano, ha invece molto spaziato in tutti i generi musicali, da Disney ai Beatles, dal gospel al classico.
Dopo l’introduzione di Davide Cravero, organizzatore dell’evento, l’Assessore Giovanni Maina ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale di Sommariva Bosco, ringraziato i volontari che con il loro impegno assicurano la conservazione e la cura del complesso architettonico che ospita il concerto e ricordato la figura di don Ferruccio Civra, cui la Rassegna è dedicata. È seguito poi il saluto di Caramagna Piemonte, rappresentata dal vicesindaco Marco Osella, mentre il capogruppo degli Alpini caramagnesi, introducendo il coro di Venaria, ha ricordato la vicina ricorrenza del 4 novembre.
La serata si è infine conclusa con il consueto, abbondante rinfresco offerto dalla “Valery” di Demichelis Lorenzo, dalle Fattorie Osella di Caramagna, dalle panetterie sommarivesi di Chiesa Aldo e Rimondotto, con vino della ditta “Battaglio” di Vezza d’Alba.
A tarda notte, con la musica sempre protagonista, l’arrivederci al prossimo anno.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium