/ Attualità

Attualità | 18 ottobre 2018, 11:30

Bra, continua la raccolta di generi alimentari a favore dell’Emporio Solidale

Grazie a questa iniziativa è stato possibile sostenere 421 famiglie in difficoltà. Si punta a fare di più

Volontarie vincenziane all'opera

Volontarie vincenziane all'opera

Che i semi della solidarietà e della condivisione producano sempre buoni frutti è un dato di fatto. Succede anche a Bra, dove sono molte le associazioni impegnate nella gioia di fare beneficenza concreta nei confronti degli svantaggiati e dei più deboli.

Depone in tal senso la raccolta, a scopo solidale, che le Volontarie vincenziane hanno condotto domenica 14 ottobre davanti alle chiese cittadine.

Grazie alla vendita di patate, hanno potuto dare più di una mano alle famiglie sole e in difficoltà. Ma non basta, già da oltre un mese è tornata a essere attiva la raccolta di generi alimentari a lunga conservazione per l’Emporio Solidale.

Chi vorrà partecipare, potrà procurare latte, pasta, riso, tonno, legumi, passata di pomodoro, zucchero, farina, olio di oliva, sale, biscotti, alimenti per bambini e simili che andranno a riempire gli scaffali del locale che si trova presso la parrocchia di San Giovanni Battista in via Vittorio Emanuele II, 107.

Punto di partenza è il cesto della condivisione che si trova al fondo delle chiese cittadine in cui è possibile devolvere parte della propria spesa con discrezione e riservatezza. Il tutto con un raccordo programmato e coordinato dagli organismi parrocchiali.

L’iniziativa è davvero utile ed efficace, perché nell’anno appena trascorso la generosità di cittadini e cittadine ha permesso di sostenere e aiutare 421 famiglie di Bra, che hanno potuto accedere, attraverso l’emporio della Caritas, a un cibo buono e sano, vedendo riconosciuta la loro dignità di persone.

Il problema di “fare la spesa” sta diventando sempre più virale nella nostra epoca. Purtroppo, in tante situazioni, godere del pranzo e della cena non è più una cosa così scontata. Ecco perché trovare occasioni per dare vita a vere e proprie azioni di solidarietà fa bene sia a chi la riceve che a chi le compie.

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium